Coronavirus, il prof. Rezza: “Inizia la discesa, ma il Covid resterà tra noi” 

Coronavirus, il commento del professor Giovanni Rezza. Il direttore del dipartimento infettivo dell’ISS commenta i nuovi dati e la stato attuale della curva epidemiologica.

Coronavirus

Coronavirus, si confermano le buone notizie su scala nazionale. La curva epidemiologica, come testimoniano anche i ‘soli’ 800 nuovi contagiati di oggi, ossia il dato più basso dallo scorso 10 marzo ad oggi, sembra infatti in discesa.

E sul trend apparentemente positivo ne ha parlato anche Giovanni Rezza, direttore del dipartimento infettivo dell’ISS, presente in conferenza stampa per il bollettino nazionale della protezione civile.

Coronavirus, il commento del professor Rezza

Il professore in effetti commenta con fiducia questi nuovi dati: “Finalmente sembra che si inizi a vedere una diminuzione del numero dei nuovi casi. Se mettessimo questi dati su una curva epidemia giorno dopo giorno, vedremmo che finalmente sembra esserci una discesa. Quindi la curva tende a flettere in basso”.

Si conferma, quindi, la previsione del comitato tecnico-scientifico: “Naturalmente siamo cauti e aspettiamo domani e dopo domani per iniziare a tirare un sospiro di sollievo, ma nel frattempo la notizia è positiva. Del resto i nostri modelli matematici avevano predetto tale situazione e riduzione del parametro R. La trasmissione sta calando in Italia e in Lombardia”.

Potrebbe interessarti anche —-> Coronavirus, viceministro Sileri: “Prime uscite forse tra qualche settimana”

In ogni caso il dottor Rezza manda un messaggio chiaro: questa è solo la prima battaglia. Ecco quanto riferito in merito: “Speriamo di assistere a una flessione, ma naturalmente bisogna essere molto cauti e bisogna tenere a mente che questo virus, a prescindere dalla diminuzione dei nuovi casi, resterà comunque nella popolazione. Non è che arriviamo a 0 caso dopo domani o tra qualche settimana e siamo tutti tranquilli. Bisognerà ingaggiare ancora una lunga lotta ma questa prima battaglia sta andando bene”.

Conferenza stampa del 7 aprile 2020 ore 18 – Seconda parte

🔴 Coronavirus: la seconda parte della conferenza stampa di oggi. Ci scusiamo per l'inconveniente tecnico

Pubblicato da Dipartimento Protezione Civile su Martedì 7 aprile 2020