Coronavirus, consigli per i genitori: le regole dell’Oms per gestire lo stress

Coronavirus, consigli per i genitori: le regole dell’Oms per gestire lo stress in un momento davvero delicato come questo.

coronavirus rassicurare bambini
Foto di Design_Miss_C da Pixabay

Il Coronavirus ha provocato fin qui numerosissime vittime nel mondo e stravolto la vita di tantissima gente a causa delle misure restrittive adottate dai vari paesi nel mondo. Ci ritroviamo ormai tutti a trascorrere l’intera giornata tra le mura domestiche e ad uscire solo per necessità. E ad avvertire maggiore stress per questa situazione sono soprattutto i genitori che si ritrovano ad accudire neonati o bambini piccoli. Proprio per questo motivo, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha pubblicato una serie di consigli utili per gestire al meglio lo stress.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, spiegarlo ai bambini e rassicurarli: “Lasciarli esprimere e rispondere alle loro domande”

Coronavirus, i consigli dell’Oms ai genitori

Ecco alcune delle regole da seguire per vivere al meglio questa emergenza tra le mura domestiche:

  • posizione il piccolo sulla pancia e ascoltare una canzone, facendolo rilassare;
    • concedersi frequenti e lunghe docce e praticare spesso esercizi di respirazione;
  • leggere un libro e riposarsi quando il bambino dorme;
    • ascolta della buona musica e ballare con il bambino in braccio;
  • seguire una corretta alimentazione, con cibi naturali e freschi;
    • non trascurare assolutamente il proprio benessere psico-fisico, ne risente positivamente anche il neonato;
    • ascoltare registrazioni con i suoni della natura;
    • ricordarsi che la situazione d’emergenza è passeggera;
    • Mantere un pensiero basato sulla realtà senza farsi prendere da allarmismi
  • non sottovalutare eventuali sintomi fisici e dare loro la giusta importanza;
    • Osservare insieme al partner il neonato per scoprire insieme i progressi che compie nel tempo

Coronavirus, altri consigli

Ecco, invece, i consigli per i genitori dei bambini fino a 3 anni di età:

  • alternare attività che permettono di essere in costante movimento: lotta con i cuscini, ginnastica per terra, balli e concedersi anche hobby più rilassanti come il disegno, le costruzioni, la lettura di fiabe;
    • cucinare insieme biscotti e torte o fare dei lavoretti
  • insegnare al piccolo nuove parole;
  • effettuare chiamate e videochiamate con parenti e amici.
giornata mondiale del sonno
Foto di adiretoriaeventos da Pixabay