Luca Tacchetto e Edith Blais liberi dopo 15 mesi di prigionia

0
59

Sono sbarcati questa notte a Ciampino. Luca Tacchetto e la compagna canadese Edith Blais erano prigionieri in Burkina Faso dal dicembre 2018.

Luca Tacchetto e Edith Blais
Luca Tacchetto e Edith Blais (photo Gettyimages)

Sbarcati questa notte a Roma Luca Tacchetto e la compagna Edith Blais. I due giovani, come riferito da il Fatto Quotidiano, erano scomparsi il 16 dicembre 2018 in un’area del Burkina Faso. Luca Tacchetto è riuscito a fuggire, insieme alla compagna canadese Edith Blais, dopo 15 mesi, raggiungendo il vicino Mali. Dopo la fuga, i due giovani sono riusciti a raggiungere la più vicina base dei caschi blu dell’Onu.

Leggi anche >>> Soldati americani in Italia: cosa sappiamo e la reazione della Russia

Luca Tacchetto e Edith Blais sbarcati nella notte

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio (photo Gettyimages)

Sono sbarcati nella notte, a Ciampino, i due giovani, dopo 15 mesi di prigionia in Burikna Faso. Ad attenderli, come riferito da Skytg24, il capo dell’Unità di Crisi della Farnesina, che è sempre stato al fianco della famiglia in questo duro periodo.

La situazione è stata monitorata dal Ministro degli Esteri Luigi Di Maio e Philippe Champagne, Ministro degli Affari Esteri in Canada. Il lavoro dei ministri è si è avvalso della collaborazione dell’Unità di Crisi della Farnesina, che ha portato avanti i lavori.

A lanciare l’annuncio è stato anche Luigi Di Maio attraverso la sua pagina Facebook, dove ha confermato che il ragazzo si trova in buone condizioni di salute. Il Ministro degli Esteri ha tenuto a precisare come sia stata importante la collaborazione di tutti gli apparati dello stato, a cui è stato mandato un sentito ringraziamento.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, Di Maio: “Discriminati perché italiani, ce ne ricorderemo”

F.A.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui