Coronavirus, la Cina mette in quarantena chi arriva dall’Italia

Ora è la Cina ad avere paura di importare il nuovo Coronavirus: il governo impone la quarantena a chi arriva dall’Italia e da altri paesi a rischio

coronavirus cina italia
Coronavirus, la Cina mette in quarantena chi arriva dalll’Italia (Getty)

In pochi giorni tutto si è ribaltato. Se fino a un paio di settimane fa l’Italia chiudeva i voli da e verso la Cina, paese considerato responsabile della comparsa e della diffusione del Coronavirus, ora sta avvenendo il processo inverso. Dopo alcuni casi riscontrati nella repubblica asiatica, importati dal nostro paese, ora anche il governo di Pechino sta adottando misure preventive e restrittive nei confronti dei nostri connazionali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, 1835 casi e 52 morti in Italia – DIRETTA

Coronavirus, la Cina mette in quarantena chi arriva dall’Italia: la “vendetta” di Pechino

Coronavirus cina italia
Turisti in giro per le città italiane, ma solo con la mascherina (via Getty Images)

Il vice segretario generale del governo municipale di Pechino, Chen Bei, ha reso noto che tutti i viaggiatori provenienti da Italia, Corea del Sud, Iran e Giappone saranno sottoposti ad un periodo di 14 giorni di quarantena. Una misura di “ritorno”, per evitare che possano verificarsi, oltre a quelli già presenti in Cina, anche altri casi di importazione dall’estero. Gli stessi provvedimenti per evitare una maggiore diffusione dell’epidemia sono stati presi anche dalla città di Shanghai.

LEGGI ANCHE >>> Referendum taglio parlamentari, rischio slittamento per Coronavirus

Nel colosso orientale nella giornata di lunedì 2 marzo si è registrato il dato minimo sui contagi da Covid-19 nelle ultime 6 settimane, con “soli” 125 nuovi casi. Sui 90mila positivi al Coronavirus in tutto il mondo 80mila arrivano proprio dalla Cina, così come 2900 vittime delle 3100 globali. Sette casi di ritorno di sono verificati da Bergamo, che una volta tornati in Italia dalla Cina hanno fatto poi il percorso inverso, infettando a loro volta altra gente.