CONDIVIDI

Papa Francesco costretto a rinunciare alla liturgia penitenziale in programma al Laterano, a causa di una forte tosse e respiro affannato

Papa Francesco
Papa Francesco non è al meglio delle condizioni di salute (Websource)

Nel bel mezzo di uno dei periodi peggiori del periodo recente in Italia, anche il papa Giovanni Bergoglio non è al meglio. Le sue condizioni di salute non preoccupano particolarmente, ma è stato costretto a rinunciare alla liturgia penitenziale col clero romano, in programma alla chiesa di San Giovanni in Laterano. Una forte e brutta tosse e il respiro affannato, come se fosse affaticato. Queste le motivazioni principali che hanno spinto il pontefice a rinunciare alla tradizionale liturgia di inizio Quaresima. In attesa che le sue condizioni di salute migliorino, il papa riposerà rinunciando agli impegni ecclesiastici già in programma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, la prima paziente guarita: “Semplice influenza, quanta scemenza” 

Le condizioni di salute di Papa Francesco

Papa Francesco
Papa Francesco (Getty Images)

Già nella giornata di ieri, Papa Francesco aveva dato i primi sintomi di quella che probabilmente è una semplice influenza stagionale. Tosse e respiro affannato i sintomi principali, che lo hanno costretto a rinunciare alla liturgia di inizio Quaresima in programma. La scorsa giornata, Papa Bergoglio ha tenuto l’udienza generale in Piazza San Pietro, per poi spostarsi all’avventino, dove ha tenuto la messa per il Mercoledì delle Ceneri. In entrambe le ricorrenze, il Santo Padre era già visibilmente non al meglio delle condizioni, tossendo spesso e mostrando tutti i segni tipici della classica influenza invernale, tra cui la voce debole. Il direttore della Sala stampa vaticana ha poi confermato all’ANSA che, a causa di una leggera indisposizione, il Papa rinuncerà alla liturgia di quest’oggi, ma sarà regolarmente presente ai prossimi eventi in programma.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Coronavirus, 14 vittime e 528 contagi in Italia: positivo un calciatore – DIRETTA