Caltanissetta, tragedia familiare: duplice omicidio e suicidio

Tragedia familiare a Caltanissetta: un ragazzo ha ucciso la sua compagna e la figlia. Poi il suicidio

caltanissetta omicidio suicidio
Gli inquirenti indagano sul caso (via Getty Image)

Ennesimo caso di tragedia familiare, stavolta a Mussomeli, in provincia di Caltanissetta. Un ragazzo ha commesso un duplice omicidio, sparando alla compagna e alla figlia di lei, e successivamente a sua volta si è tolto la vita. Il dramma è avvenuto nella loro abitazione nelle vie del centro storico e ha scosso tutta la comunità del paesino siciliano. Un vicino di casa che ha sentito gli spari ha allertato i carabinieri, che sono giunti sul posto. All’arrivo dei soccorsi sanitari del 118 nell’appartamento i tre erano già esanimi a terra.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ambra, maestra 41enne uccisa, arriva la confessione: omicidio passionale

Tragedia familiare a Caltanissetta, duplice omicidio: la ricostruzione e il movente

caltanissetta omicidio suicidio
Dramma a Caltanissetta: duplice omicidio e suicidio (da Pixabay)

Un raptus omicida parte di Michele Noto, giovane di 27 anni, che in preda alla follia ha sparato e ucciso la sua compagna di 48 anni Rosalia Mifsud e la figlia 27enne della donna Monica Di Liberto. Poco dopo il duplice omicidio il killer si è suicidato sparandosi. Sono ancora in corso le indagini per stabilire le dinamiche e il movente della carneficina, ma da quello che emerge dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che ci fossero motivi di gelosia.

LEGGI ANCHE >>> Omicidio Sacchi, giudizio immediato per 6 persone: c’è anche Anastasya

Noto non avrebbe accettato la fine della relazione con la sua compagna, così, accecato dalla rabbia, sarebbe entrato nella notte nell’appartamento delle due donne in Via Santa Maria Annunziata, sfondando la porta e consumando la tragedia. A scoprire i corpi senza vita è stato l’altro figlio di Rosalia, tornando a casa.