CONDIVIDI

Calciomercato Milan, il duro attacco di Mino Raiola al fondo Elliott: “Trovino al più presto una nuova proprietà”

Mino Raiola
Calciomercato Milan, duro attacco di Mino Raiola al fondo Elliott (Foto: Getty)

Mino Raiola era presente ieri a Brescia per il primo anticipo della Serie A tra i padroni di casa e il Milan. Il procuratore di Zlatan Ibrahimovic e Mario Balotelli (ieri assente) ha assistito alla vittoria dei rossoneri grazie ad un gol nella ripresa di Rebic. Straordinaria anche la prestazione di un altro dei suoi assistiti, Gianluigi Donnarumma. Il giovane portiere azzurro si è reso protagonista di almeno due ottimi interventi che hanno mantenuta la porta inviolata, consentendo a Pioli di festeggiare la terza vittoria consecutiva.

Il meglio di se però, Raiola l’ha dato parlando di mercato, tra presente e futuro, non lesinando anche qualche attacco alla proprietà Elliott.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Milan, annuncio a sorpresa del club

Calciomercato Milan, il duro attacco di Mino Raiola al fondo Elliott

Milan fondo Elliott
Calciomercato Milan, il duro attacco di Mino Raiola al fondo Elliott (Foto: Getty)

Uno degli agenti più influenti a livello europeo si è soffermato inizialmente sulla questione Ibrahimovic, tornato al Milan dopo quasi una decade: “Nonostante siano passati tanti anni io vedo Zlatan sempre allo stesso modo. Ha voglia di vincere ed è un grande professionista. Sta facendo del suo meglio per far migliorare la squadra“. Poi sulla trattativa che lo ha riportato a Milano aggiunge: “Ci abbiamo messo tanto a firmare perchè c’erano diverse offerte in ballo. Alla fine lui a scelto i rossoneri perchè riteneva fosse la scelta più giusta. In più i tempi si sono allungati non solo per nostre responsabilità“.

Dopo di che arriva l’accusa all’attuale proprietà del Milan: “Elliott ha avuto bisogno di tempo per completare l’acquisto di Ibrahimovic. Noi eravamo già pronti, loro meno. Io consiglio al fondo Elliott di trovare al più presto un nuovo proprietario per la società. La squadra dovrebbe avere un proprietario allo stesso livello delle sue ambizioni, come avvenuto in passato“.

In questo discorso Raiola include anche il futuro di Gigi Donnarumma, pezzo pregiato del prossimo mercato estivo.

Il suo contratto in scadenza? Adesso non è ancora il momento di parlarne. Tra l’altro aspetto ancora le scuse di chi mi ha minacciato di morte qualche tempo fa perchè volevo portarlo via dal Milan. Cosa non vera. Per ora va bene così, stiamo bene con l’attuale accordo e poi vediamo. Certo bisogna avere un progetto serio davanti per pensare di creare qualcosa a lunga scadenza, ma vedremo cosa succederà“.

Insomma la sensazione è che senza un nuovo presidente forte, sia economicamente che caratterialmente, il futuro del miglior portiere italiano potrebbe essere altrove. Elliott è avvisato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Milan, Suso pronto per la Liga: l’accordo ancora non c’è