Taxi Volanti, il sogno è realtà: il progetto di Uber e Hyundai

Taxi Volanti. Al CES 2020 di Las Vegas è stato presentato un avveniristico progetto per la mobilità del futuro  

CES, Las Vegas
Il progetto Hyundai-Uber per i taxi volanti (Foto Getty)

Si è conclusa a Las Vegas, il CES 2020, la fiera dell’elettronica di consumo nella quale i marchi del settore e le case automobilistiche hanno presentato alcune delle prossime innovazioni, destinate a cambiare la nostra fruizione di beni e servizi di uso quotidiano.

Oltre agli schermi tv e agli smartphone pieghevoli e dotati di definizione e proprietà “surreali”, a prodotti funzionanti con sistemi robotici o di intelligenza artificiale, c’è stato spazio anche per la presentazione di progetti dedicati alla mobilità del futuro tra veicoli a guida autonoma e zero emissioni e nuovi mezzi destinati a stravolgere la nostra concezione tradizionale di trasporto di uomini e merci.

Potrebbe interessarti >>> Woven City, il progetto della città del futuro di Toyota

Uber e Hyundai insieme per i Taxi Volanti

Si prospetta come rivoluzionario il progetto presentato da Uber, azienda americana attiva in tutto il mondo nei servizi di mobilità condivisa e Hyundai, marchio automobilistico sudcoreano.

I due brand hanno messo a punto il progetto dello Uber Air Taxis S-A1, un vero e proprio taxi volante che può trasportare fino a 4 persone, a un’altitudine massima di 600 metri e con una velocità superiore ai 200 km/h. Il velivolo, simile nelle forme ad un aereo, nelle dinamiche di funzionamento è equiparabile a un elicottero in quanto atterra e decolla in verticale. Rispetto agli elicotteri tradizionali, tuttavia, lo Uber Taxis sarà spinto da ben dodici motori, alimentati da batterie elettriche con un’autonomia stimata di percorrenza in ricarica di circa 100 km.

Nell’abitacolo, oltre ai passeggeri, ci sarà spazio anche per il pilota anche se il progetto prevede l’attuazione anche di modalità di guida autonoma, alla stregua delle auto elettriche del futuro, innovazioni quest’ultime attuate in primis già da Tesla.

Taxi Volante
Il Taxi Volante di Uber e Hyundai (foto press room Hyundai)

La partnership Uber-Hyundai

Per quanto riguarda, la suddivisione operativa degli aspetti principali del progetto Taxi Volanti, Hyundai si occuperà della produzione dei velivoli coordinata dalla divisione creata ad hoc UAM (Urban Air Mobility) mentre Uber coordinerà i servizi logistici a terra e l’assistenza ai clienti.

Il progetto, a differenza di tanti altri nel settore rimasti inoperativi per i costi di produzione e gestione, dovrebbe essere attivo dal 2023. Non sappiamo ancora i luoghi della sperimentazione e i possibili costi del servizio. Di certo sarà un’esperienza da provare e condividere. Il futuro immaginato già negli anni ’80 è finalmente tra noi.