Boxing Day: cosa è e perché si gioca in Premier a Santo Stefano

0

Boxing Day, una tradizione in Premier League e nei campionati inglesi con un ricco programma di partite nel giorno di Santo Stefano 

Boxing Day, Premier Leagu
Boxing Day, una tradizione in Premier League (foto Getty)

Lo scorso anno anche la Serie A ci ha provato senza replicare l'”esperimento” nella stagione in corso. Giocare a Santo Stefano, invece, è un must in Inghilterra e in tutto il Regno Uniyo. Dalla Premier League ai campionati dilettantistici, il 26 dicembre c’è un programma di partite “infinito” che tiene compagnia agli appassionati inglesi e non solo per tutta la giornata dall’ora di pranzo alla prima serata.
É il Boxing Day, signori. Una tradizione indelebile oltremanica, legata al calcio e non solo.

Boxing Day, cosa è

Il 26 dicembre è diventato il Boxing Day (letteralmente il “giorno delle scatole”) dai tempi in cui, a Santo Stefano, si regalavano doni ai propri dipendenti o alle persone appartenenti alle classi sociali più povere. Regali preparati, appunto, in apposite scatole. Da allora la tradizione di scambiarsi i regali si è diffusa anche tra le famiglie, diventando, di fatto, un rito collettivo ormai irrinunciabile.

Potrebbe interessarti >>> Carlo Ancelotti, nuovo allenatore dell’Everton

Premier League in campo nel Boxing Day

Liverpool, Premier League
Liverpool, saldamente al comando in Premier League (foto Getty)

Il Boxing Day è un giorno dedicato al calcio nel Regno Unito perché proprio a Santo Stefano si è giocata la prima partita tra squadre di club nella storia del calcio inglese, Sheffield Utd e Hallam FC. Sempre nel Boxing Day poi, nel 1888, il Preston North End ha battuto il Derby County 5-0 nella prima giornata della prima edizione del campionato inglese.

Proprio per il suo valore simbolico, la Premier League e gli altri campionati inglesi continueranno a perpetuare la tradizione che negli anni ’50-’60 prevedeva partite anche il giorno di Natale. Un appuntamento, quello del Boxing Day calcistico che, tradizione a parte, viene perpetuato anche per consentire la possibilità, nei giorni di festa e di vacanza, a un maggior numero di spettatori di poter assistere agli eventi dal vivo. Del resto, gli stadi pieni sono un’altra immagine simbolo di un giorno di festa dedicato interamente al calcio e ai suoi protagonisti.

Leggi ancheIbrahimovic si avvicina al Milan: le ultimissime

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui