riina

Totò Riina, morto alle 4 del mattino del 17 novembre, non lascia solo il posto di comando di Cosa Nostra ma anche un patrimonio enorme.

Nonostante i numerosi sequestri disposti negli anni dall’autorità giudiziaria, la ricchezza del boss più spietato di Cosa Nostra non è mai stata in discussione.

Totò Riina, infatti, lascia un patrimonio enorme fatto di terreni, ville e società. A chi andranno tutti questi beni? Alla moglie e ai figli.

Con Totò Riina in carcere e i due figli maschi dietro le sbarre o lontani dalla Sicilia, negli anni, a gestire il tesoro accumulato dal boss siciliano è stata la moglie Ninetta Bagarella. Come ricorda tiscali.it, la moglie di Totò Riina ha sempre mantenuto una posizione apparentemente defilata gestendo in realtà molti affari di famiglia.

E’ lei, infatti, che si è occupata di gestire l’enorme capitale raccolto in questi anni dal marito. Rimasta vedova, Ninetta Bagarella continuerà a gestire un patrimonio che, negli anni, è diventato sempre più grande nonostante i provvedimenti dell’autorità giudiziaria.