strage di migranti

Strage di migranti tra la Sicilia e la Tunisia. Una nave da guerra tunisina ha speronato un peschereccio carico di immigranti provocando otto morti e una decina di dispersi. I superstiti sarebbero tra i 30 e i 40.

La tragedia è avvenuta alle due di notte. La nave da guerra non si è resa conto della presenza del pschereccio che procedeva a luci spente e a bordo del quale c’erano almeno 70 persone.

Non sono ancora chiare le modalità dell’incidente. Secondo quanto riporta La Repubblica, molti immigrati, tutti tunisini, si sarebbero gettati in mare prima dell’impatto.

Il peschereccio sarebbe dovuto arrivare questa mattina sulle coste della Sicilia. Alle operazioni di salvataggio stanno partecipando anche due motovedette della Guardia costiera partite da Lampedusa, una della Guardia di finanza e una nave militare italiana.