Un europarlamentare ha fatto un sopralluogo in Tunia e ha lanciato un clamoroso allarme:

“Di 1600 detenuti, usciti di galera grazie al doppio indulto deciso da Tunisi, almeno la metà, circa 800, sono già arrivati in Italia”

Il politico in questione si chiama Angelo Ciocca, esponente della Lega:  “alcuni ragazzi, appena usciti dalle carceri locali, stiano ricevendo messaggiche gli propongono viaggi ‘sicuri’, via mare per l’Italia, con un costo di tremila dinari, circa mille euro”. Si stanno organizzando per trovare il denaro e partire”, aggiunge il leghista, ricordando come proprio di cittadinanza tunisina “siano gli autori degli ultimi attentati in Europa”.