“E’ stata una ragazzata” ma non è proprio cosi. E’ una storia di non civiltà Conselice in provincia di Ravenna. Una storia che   è davvero preoccupante in un momento storico in cui  si sente tanto parlare di scontro tra la civiltà cattolica e quella islamica

 

Una storia avvenuta di domenica, nel giorno della messa quando è partita una processione nelle strade della cittadina romagnola. Quando i fedeli sono passati all’associazione di cultura islamica Attadamun, alcuni giovani islamici,  hanno cominciato a urlare contro un coro di insulti e di “Andate via di qui”.

La processione, nonostante questo è proseguita senza nessun problema e questa triste vicenda  nonostante qualcuno sostenga che è stata solo la bravata  “di un gruppetto di bambini che forse non si sono neppure resi conto della gravità del loro gesto”.

Il primo cittadino di Conselice, Paola Pula, ha ricevuto una lettera dall’associazione: “L’accaduto, anche se riguarda il comportamento di alcuni bambini non è tollerabile e non va sottovalutato, tanto che mi risulta che i ragazzini siano stati rimproverati dagli stessi rappresentanti dell’associazione”, ha detto il sindaco.