“Siamo di nuovo ai livelli di occupazione del 2008: sembrerebbe una buona notizia. Peccato che sia una bufala e che sia una situazione che inquadra perfettamente il disastro della sinistra al governo”.

Così Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati denuncia su Facebook, e prosegue: ” Questa falsa crescita è l’effetto dei contratti a termine che il Jobs Act di Renzi e Poletti avrebbe dovuto eliminare. Per non parlare poi dell’effetto pensioni sugli ultra cinquanta. Donne e giovanissimi e la fascia dei 35-50enni in crisi nera. In realtà aumenta il tasso di disoccupazione giovanile”.

“Ci servono nuove politiche per il mercato del lavoro – conclude Brunetta, come riportato da ilpopulista.it – qualcosa che lo cambi radicalmente. Non possiamo più fare affidamento su incentivi temporanei oppure irresponsabili pensioni di garanzia che vanno a gravare su un già appesantito bilancio pubblico distruggendo il sistema previdenziale e quello del lavoro e non risolvono il problema alla base”.