La notizia è di pochissimi minuti fa, e ha dell’incredibile. In un momento così delicato dal punto di vista ambientale, e non solo, per la nostra penisola c’è qualcuno che, in cerca di emozioni forti, decide di rovinare volontariamente il nostro patrimonio.

La nostra bella Italia brucia: parchi nazionali, luoghi di interesse storico, turistico e ambientale. Non è un’estate facile questa, e la persona che più di tutte è deputata a proteggere questo patrimonio cosa fa? Appicca lui stesso le fiamme! E la motivazione è quella che più lascia di sasso: la ricerca di adrenalina e la forte voglia di emulare una nota serie tv americana che ha come protagonisti temerari vigili del fuoco alle prese con casi disperati.

La vicenda si svolge in Lomellina, come riportato da ansa.it, ed in questi giorni non è la prima volta che si sente: i protagonisti sono un gruppo di pompieri, in particolare un volontario di 28 anni che si è dimesso dall’incarico.

Appiccava il fuoco per poi correre con i compagni a spegnerlo; il tutto, solo per essere come i suoi eroi in televisione. L’uomo è stato filmato e denunciato dai carabinieri di Pavia, insospettiti da una serie di incendi avvenuti in una zona molto circoscritta.