“Ciao mamma”, la truffa WhatsApp che ha fatto perdere fino a 7 milioni di dollari

Una nuova truffa esageratamente subdola che ha fatto perdere fino a 7 milioni di dollari: attenzione a non cascarci su WhatsApp

Non una, né dieci: sono migliaia le vittime di questa truffa che gira sulla nota applicazione di messaggistica. Un terribile modus operandi che si rifà ad un vecchio metodo porta a porta per poter spillare denaro.

WhatsApp 16122022 inews24.it
(@Foto di Alexander Shatov su Unsplash)

In Australia dei malintenzionati stanno agendo in maniera particolarmente subdola su migliaia di utenti che sono vittime di una truffa molto vecchia, ma anche parecchio efficace. Si tratta della truffa “ciao mamma” perché i truffatori artefici di questi messaggi contattano le vittime spesso tramite WhatsApp, fingendosi un familiare o un amico in difficoltà che ha bisogno di uno specifico aiuto, ed ha perso il cellulare chiedendo aiuto da un altro numero.

Solo nel 2022, l’ACCC afferma che sono stati rubati 7,2 milioni di dollari da almeno 11.100 vittime, come riferito da ABC News. Il numero delle vittime è aumentato spropositatamente a partire da agosto in cui risulta essere dieci volte più alto. In quel periodo, infatti, sono state truffate oltre 1.150 persone, con perdite totali di 2,6 milioni di dollari. L’ente australiano addetto a risolvere questo genere di truffe online spiega che la maggior parte delle truffe per furto d’identità sono state segnalate da donne di età superiore ai 55 anni.

“Ciao mamma!” come evitare la truffa su WhatsApp

WhatsApp
Tutti i dettagli della nuova applicazione di messaggistica (Via Pexels)

Come suggerito dalle autorità australiane preposte al controllo della nuova truffa che sta facendo il giro di tutti gli smartphone australiani, è bene sempre essere prudenti quando il mittente non risulta essere tra i nostri contratti in rubrica. È sempre consigliato avere un occhio di riguardo ed informarsi in maniera consona.

Delia Rickard, vicepresidente dell’ACCC ha affermato: “Se ti contatta qualcuno che afferma di essere tuo figlio, figlia, parente o amico, inizia chiamandolo al numero già memorizzato nel tuo telefono per confermare se non è più in uso. Se rispondono, sai già che è una truffa”. Meglio sempre accertarsi prima di prendere decisioni avventate che possono portare a regalare migliaia di dollari -o euro- a dei semplici malintenzionati.