Meteo, arriva la tempesta di Santa Cecilia: le regioni colpite

Nel corso di queste ore sull’Italia sta arrivando la tempesta di Santa Cecilia. Le prime avvisaglie meteo si faranno sentire: cosa succede.

La situazione meteo sulla penisola italiana rischia di precipitare già nelle prossime ore, con una tempesta di Santa Cecilia pronta ad invadere il paese. Prime avvisaglie già durante questo lunedì: tutte le previsioni.

meteo
Come cambia la situazione sulla penisola (via Pixabay)

Sulla penisola italiana le temperature stanno per crollare e i termometri saranno destinati a scendere su valori praticamente invernali su alcune aree pianeggianti del Paese. Proprio qui infatti si registreranno le prime gelate della stagione. Già da alcuni giorni il clima sul nostro Paese ha giustamente assunto connotati di stampo autunnale. La ragione andrà ricercata specialmente nella presenza di un vortice ciclonico. Questo infatti sta richiamando correnti d’aria più fredda dai quadranti nord-orientali.

A causa di questi fenomenici sarà quindi un crollo dei termometri pronto a colpire specialmente molte aree della Val Padana. L’attenzione si concentrerà in particolare su quella centro-occidentale dove alle prime luci di Lunedì le colonnine di mercurio potranno scendere fino a toccare la soglia degli 0°C o addirittura crollare anche sotto. Tanto freddo anche su Toscana, Umbria e Lazio. Scopriamo nel dettaglio quindi cosa sta succedendo sull’Italia.

Meteo, crollano le temperature: arriva la tempesta di Santa Lucia

Meteo
Come cambia la situazione meteorologica sulla penisola (via Pixabay)

Dopo la perturbazione del weekend, con gli ultimi strascichi lunedì sul settore tirrenico meridionale, in Italia sarà atteso un nuovo e più intenso ciclone atlantico che entro la giornata di martedì si posizionerà proprio sull’Italia. Il vortice quindi piloterà un’intensa perturbazione che assumerà anche carattere di tempesta, che prenderà il nome di Santa Cecilia. Andiamo quindi cosa sta succedendo sui tre settori principali del Paese.

Sulle regioni del Nord Italia avremo una mattinata poco nuvolosa, fatta eccezione per alcuni residui piovaschi che colpiranno su Friuli e Romagna. Nel corso delle ore serali avremo nubi in aumento su ovest Alpi con neve sui confini. Le temperature risulteranno in calo, con valori massimi che andranno dai 10 ai 15 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo cielo nuvoloso che coprirà soprattutto Marche e Abruzzo. Inoltre proprio su queste regioni avremo ancora rovesci sparsi, ma in esaurimento entro sera. Mentre sulle regioni tirreniche avremo una situazione più soleggiata nel corso della giornata. I valori termici saranno in calo, con massime che andranno dagli 11 ai 16 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo una situazione molto nuvolosa, specialmente al mattino su Calabria, Lucania, Puglia e Sicilia. Su queste regioni avremo piogge e temporali anche forti nel corso della giornata. I valori termici anche qui saranno in netto calo rispetto agli ultimi giorni, con temperature che risulteranno in calo con temperature massime che andranno dai 14 ai 21 gradi.