Esonero Sarri, terremoto in arrivo in casa Lazio: c’è l’annuncio ufficiale

Esonero Sarri, terremoto in arrivo in casa Lazio: c’è l’annuncio ufficiale. I biancocelesti sono reduci dalla pesantissima sconfitta in Danimarca

Il 5-1 rimediato contro il Midtjylland è stato un durissimo colpo da mandare giù. Il girone di Europa League ora rischia di complicarsi e il tecnico è uscito allo scoperto.

Maurizio Sarri
Maurizio Sarri (AnsaFoto)

Dopo il successo contro il Feyenoord nella prima giornata del girone di Europa League, la Lazio è caduta rovinosamente nella trasferta in Danimarca. Il Midtjylland ha sconquassato la difesa capitolina con un 5-1 che ha lasciato tutti perplessi. Dopo un discreto avvio dal punto di vista del gioco, i ragazzi di Maurizio Sarri hanno commesso un errore difensivo dietro l’altro, venendo puniti puntualmente dai detentori del titolo danese. Nel post partita, l’ex tecnico del Napoli ci è andato giù duro nelle dichiarazioni televisive: “Purtroppo a volte non ci presentiamo in campo e vengono fuori questo tipo di partite. Fa più male perché è in Europa e perché pensavamo di essere sulla strada giusta per dare continuità ai risultati”.

Poi entrando nello specifico del match aggiunge: “Non abbiamo avuto umiltà. La responsabilità è la mia. Con i giocatori poi me la vedrò io. Vorrò una spiegazione”.

Esonero Sarri, terremoto in arrivo in casa Lazio: l’allenatore ha sparato a zero nel post partita

Sarri
Maurizio Sarri (AnsaFoto)

In conferenza stampa l’allenatore della Lazio rincara la dose: “Non vedo grande diversità dall’anno scorso, questi crolli emotivi improvvisi sono simili. La mia paura è che ci sia un fattore scatenante, un germe, mai individuato e domato. Difficile capire le motivazioni: se sono io devo fare un passo indietro, se è di un giocatore deve andare via”.

Da tre giorni dicevamo di essere umili, ma in campo ho visto una squadra con un livello di presunzione immenso. Abbiamo giocato lenti e senza ritmo come se fossimo in vantaggio di quattro gol. Questa è la Lazio che si è vista l’anno scorso a Verona e a Bologna. Pensavamo che fosse una gara che prima o poi potevamo metterla a posto, ma quando si entra in campo così non c’è soluzione e non se ne viene fuori“. I dirigenti biancocelesti e Claudio Lotito hanno chiesto spiegazioni al mister per capire cosa è successo. Al momento la società non è intenzionata ad intervenire, ma c’è il dubbio sulla volontà di Sarri di proseguire con una squadra che non sembra seguirlo pedissequamente.