Meteo, continua la temporanea crisi dell’estate: tra sole ed acquazzoni

L’estate italiana è entrata ufficialmente in crisi, con un meteo che si permetterà di riservare numerose sorprese: cosa sta succedendo sul Paese.

Entra in crisi l’estate dell’Italia, anche se questa sarà temporanea. Infatti per le prossime ore il meteo riserverà un’alternanza tra sole ed acquazzoni. Andiamo quindi a scoprire tutte le previsioni sulle regioni italiane.

Meteo
La situazione meteorologica sulla penisola italiana (Via Pixabay)

Il grande caldo africano in queste ore è destinato a subire uno stop ulteriore a causa delle infiltrazioni d’aria fresca che daranno vita ad un immediato cambiamento sul fronte climatico. La ragione di tutto ciò sta in uno spostamento dell’anticiclone delle Azzorre verso le terre più orientali del vecchio continente da dove si sono già attivati freschi venti in direzione proprio del nostro Paese. Quindi la presenza del promontorio anticiclonico non sarà più così imponente sulle nostre teste. Ci attende quindi un contesto climatico certamente meno caldo rispetto i primissimi giorni del mese.

Le temperature al Nord e su parte del Centro hanno già perso qualche punticino in questi ultimi 2/3 giorni e nei prossimi sarà la volta anche del resto del Paese vedere la colonnina di mercurio perdere qualche grado. L’Italia quindi dirà nuovamente addio al caldo africano, aprendo una fase climatica più consona ai nostri standard. Sfortunatamente però non ci troviamo di fronte ad una vera e propria svolta. La configurazione generale infatti è ancora da piena estate e le temperature, pur subendo un’evidente diminuzione, si manterranno comunque all’interno della media climatologica del periodo o addirittura ancora leggermente sopra. Andiamo a vedere cosa succederà durante questo giovedì.

Meteo, temperature in calo: estate in temporanea crisi

Meteo
La situazione meteorologica sulla penisola italiana (via Pixabay)

Questa giornata di giovedì inizierà con un sole pronto a coprire gran parte delle regioni italiane. Mentre dal pomeriggio tornerà ad intensificarsi l’instabilità sulle zone alpine con qualche piovasco, ma soprattutto sull’Appennino ed in particolare su quello meridionale. Infatti sono attesi rovesci e temporali anche forti e localmente accompagnati da grandine e colpi di vento sul campano-lucano. Andiamo quindi a scoprire cosa sta succedendo sui tre settori principali del paese.

Sulle regioni del Nord Italia avremo un avvio parzialmente nuvoloso, ma successivamente ci sarà una tendenza a schiarite. Le nubi risulteranno in leggero aumento diurno sui rilievi, con sparuti piovaschi, in estensione alla Valpadana. Le temperature risulteranno stazionarie, con massime che oscilleranno dai 29 ai 33 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo temporali in sviluppo diurno sull’Appennino centrale e medio-bassa Sardegna. Altrove invece la situazione risulterà in prevalenza serena. Le temperature risulteranno su tutte le regioni in lieve calo, con massime che andranno dai 29 ai 34 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo un avvio a dir poco discreto ma con diffusi temporali diurni sulle zone interne e in locale sconfinamento su basso Tirreno e Metaponto. Nel corso della giornata la situazione rimarrà stabile ovunque. Le temperature qui saranno stazionarie, con massime che si stabilizzeranno dai 29 ai 34 gradi.