Denise Pipitone, clamorose dimissioni in vista: il caso fa un’altra ‘vittima’

Denise Pipitone, clamorose dimissioni in vista: il caso fa un’altra ‘vittima’. A settembre saranno passati 18 anni, ma non ci sono novità

Poco alla volta ci stiamo avvicinando all’inizio di settembre che per la famiglia di Denise Pipitone significa mettere ogni volta sale su una ferita aperta. Il 1° settembre 2004, quasi 18 anni fa, la bimba spariva nei presi della sua casa di Mazara del Vallo e da allora non ci sono mai state novità concrete in tutte le inchieste.

Denise Pipitone (ANSA)

In compenso però da allora a oggi molto è successo ad alcuni dei protagonisti che si sono succeduti nel corso del tempo. E l’ultima novità che trapela, dimostra che il caso ha lasciato scorie pesanti in molti. La data è sempre quella, il 1° settembre: sarà il primo giorno di Maria Angioni, ex sostituto procuratore di Marsala, non più come magistrato, anche se aspettiamo la conferma.

Lei che aveva seguito nei mesi successivi le indagini, lavorando nella procura preposta ad occuparsene, oggi lavora come giudice di sorveglianza a Sassari. Ma la quarta commissione del CSM ha accolto all’unanimità le sue dimissioni dal ruolo presentate qualche tempo fa. Ora toccherà al Plenum ratificarle.

Denise Pipitone, clamorose dimissioni in vista: una scolta che cambia tutto il futuro

Maria Angioni attualmente è anche sotto processo per false informazioni al pubblico ministero dopo aver denunciato sui media, sui social e poi alla procura di Marsala una serie di depistaggi e di controlli insufficienti nelle indagini svolte sulla scomparsa di Denise. In base a quello che aveva raccontato, l’indagine avrebbe trascurato particolari importanti e alcuni non avrebbero fatto appieno il loro dovere. Ma secondo i suoi colleghi che oggi lavorano a Marsala nessuna di quelle dichiarazioni avrebbe in realtà trovato riscontrati.

La Angioni, in attesa sella sentenza, ha deciso di lasciare sia la magistratura che Sassari e tornerà in Sicilia per fare l’avvocato come anticipato alcuni media sardi. Ma lei su Facebook ha spiegato di non avere ancora ben chiare le idee sul futuro.

Denise Pipitone, nuovi rinvii a giudizio
Maria Angioni, ex pm del caso Denise (Screenshot RaiPlay)

La diretta interessata su Facebook ha scritto di non aver definito il suo futuro. “Anche se in realtà non ho ancora deciso bene cosa fare in dettaglio nel prossimo futuro, sicuramente mi iscriverò all’albo degli avvocati. Ma mi occuperò anche di volontariato e continuerò ad assicurare il mio impegno al blog ‘Conoscere’ di Michele Belfiori. È comunque eccezionalmente gratificante essere riuscita a lasciare la magistratura accompagnata dai media che si occupano della mia scelta e con l’abbraccio degli amici”.