Usa, la Camera approva una legge che protegge il diritto ai matrimoni gay e interrazziali

Nell'opporsi al disegno di legge, i politici repubblicani sia alla Camera sia al Senato, sostengono che la legislazione è solo una postura politica dei democratici e che i matrimoni omosessuali e interrazziali, in realtà non sono sotto attacco. 

Legge matrimoni gay Usa (generica) - Foto di Ansa Foto
Legge matrimoni gay Usa (generica) – Foto di Ansa Foto

Tutti i 220 democratici e quarantasette repubblicani della Camera Usa hanno sostenuto la legge sui matrimoni gay. Si chiama Respect for Marriage Act, ed è stata accompagnata dalle scuse pubbliche arrivate da alcuni di loro per la loro passata opposizione ai matrimoni gay.

Mai più di tre quarti dei repubblicani della Camera hanno votato contro la legge, e alcuni hanno affermato che si trattava di una “farsa politica” e si prevede che sarà bloccata dall’opposizione dei repubblicani dei repubblicani in Senato, politicamente diviso.

I matrimoni gay godono del sostegno della maggioranza degli Stati Uniti d’America, compresa la maggioranza degli elettori repubblicani e democratici. Nell’opporsi al disegno di legge, i politici repubblicani sia alla Camera sia al Senato, sostengono che la legislazione è solo una postura politica dei democratici e che i matrimoni omosessuali e interrazziali, in realtà non sono sotto attacco.