Michael Schumacher, arriva una clamorosa decisione: cambia tutto!

Michael Schumacher, arriva una clamorosa decisione: cambia tutto rispetto al passato e presto potrebbero esserci altre novità

Dopo aver lanciato il giovane Mick attraverso la Ferrari Driver Academy, adesso la Rossa vuole lasciarlo crescere con calma all’interno della Haas di Gunther Steiner.

Michael Schumacher
Michael Schumacher (AnsaFoto)

E’ un momento molto importante per la famiglia Schumacher. Mentre Michael continua nella sua personalissima battaglia verso il recupero, dopo l’incidente a Meribel, Mick sta prendendo il volo in Formula 1. Il classe ’99 ha voluto dedicare al padre la gioia per aver conquistato i primi punti iridati a Silverstone (con un decimo posto) e non ha potuto esimersi dal farlo ancor di più dopo aver tagliato la bandiera a scacchi al sesto posto in Austria. Un altro risultato di grande valore per un pilota che come spesso gli è capitato ha bisogno di un po’ di tempo per ingranare. Anche in F3 e F2, da rookie, non si era subito imposto ai massimi livelli. Dopo una stagione e mezza di apprendistato ora è arrivato il momento di raccogliere i frutti. Gli errori di Gedda e Montecarlo sono alle spalle e anche la Ferrari desidera che continui la sua crescita in Haas.

La Ferrari ha deciso: Mick Schumacher rimarrà un’altra stagione alla Haas

Mick Schumacher
Mick Schumacher (Ansafoto)

Il rapporto tra Maranello e il team americano è piuttosto stretto, visto che la squadra di Mattia Binotto fornisce i motori a quella di Gunther Steiner. Negli accordi tra i box c’è quello di far crescere nel migliore dei modi Mick, fino a quando non sarà pronto per essere catapultato in una realtà più competitiva. Proprio per questo, il manager italo-svizzero ha chiamato il suo corrispettivo in Haas per chiedere il rinnovo di un’altra stagione del “prestito” di Schumacher. Qualcuno parlava dopo i primi Gran Premi di una possibile rottura al termine di quest’anno. Magnussen sembrava troppo veloce e forte per farlo emergere ed invece da un paio di gare a questa parte, il trend si è profondamente invertito. Non è un mistero come in Ferrari sperano che prima o poi Mick possa ripercorrere le orme del padre, magari riuscendo anche a giocarsi un titolo mondiale con la squadra italiana. Nel frattempo però deve continuare a crescere e lo farà all’interno del box Haas nel 2023.