Meteo, weekend segnato dall’anticiclone Scipione: caldo estremo in Italia

Questo fine settimana sarà segnato da un meteo profondamente condizionato dall’Anticiclone Scipione: esplode il caldo estremo su tutta la penisola.

Ancora una volta l’anticiclone Scipione torna a farsi sentire sulla penisola italiana. Infatti il caldo è pronto ad invadere il paese con temperature da record. Andiamo quindi a veder cosa succederà nel corso delle prossime ore.

Meteo
La situazione meteorologica in Italia ancora influenzata dall’anticiclone (via Pixabay)

L’estate ancora deve iniziare eppure sulla penisola italiana un clima rovente è pronto a far balzare in aria le colonnine di mercurio. Infatti già nei prossimi giorni, a causa dell’anticiclone, avremo temperature oltre i 45°C in varie zone dell’Europa. Ovviamente non n si tratta assolutamente di un caldo normale per la stagione, ma di vere e proprie fiammate roventi, che sono pericolose non solo per l’ambiente, ma anche per la salute. A Milano e Roma, inoltre avremo già temperature oltre i 32°C, ben oltre le medie stagionali.

Qualcosa di anomalo, quindi, sta effettivamente colpendo il nostro clima. Nei prossimi giorni le condizioni meteo potrebbero anche peggiorare in tal senso. A causare tutto ciò è un ulteriore rafforzamento dell’anticiclone Scipione che attualmente sta colpendo maggiormente Francia e Spagna. Entro il fine settimana potrebbero cadere record di temperatura per il mese di Giugno in Spagna: sono infatti previste temperature fino a 40°C a Madrid e oltre i 45°C nelle zone interne meridionali del Paese iberico. L’ondata di caldo poi colpirà prima la Francia e poi anche l’Italia. Vediamo cosa succederà durante questo sabato.

Meteo, ancora anticiclone sulla penisola italiana: caldo africano su tutto il paese

Meteo
La situazione meteorologica in Italia (Via Pixabay)

L’anticiclone africano è pronto ad impossessarsi nuovamente nel bacino del Mediterraneo. Quindi la sua influenza in Italia si farà sempre più incisiva e l’aria calda subtropicale che continuerà ad alimentarlo determinerà condizioni canicolari su alcune delle nostre regioni. Avremo quindi temperature estreme su diverse zone della penisola italiana. Andiamo quindi a vedere cosa sta succedendo sui tre settori principali del paese.

Sulle regioni del Nord Italia avremo condizioni stabili ed in prevalenza soleggiate, salvo annuvolamenti pomeridiani con temporali su Ovest Alpi. Altrove non ci saranno ulteriori fenomeni da registrare sul settore settentrionale. Le temperature risulteranno stazionarie, con massime che andranno dai 31 ai 35 gradi.

Mentre sulle regioni del Centro Italia avremo alta pressione e bel tempo sin dalle prime ore del mattino. Nonostante ciò non mancheranno velature e locali nubi sparse a carattere del tutto innocuo. Le temperature risulteranno anche qui stazionarie con massime dai 32 ai 35 gradi, leggermente inferiori sul versante Adriatico.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo cieli sereni o poco nuvolosi, salvo nubi pomeridiane con locali acquazzoni o temporali tra bassa Calabria e sudest Sicilia. Altrove non ci saranno altri fenomeni da segnalare. Le temperature varieranno poco, con massime pronte ad oscillare dai 27 ai 32 gradi.