Raffaella Carrà, incredibile decisione del comune di Roma: adesso è ufficiale

Finalmente è successo anche in Italia: anche se il Belpaese arriverà almeno secondo, la politica sembrerebbe aver trovato il modo per rendere omaggio a Raffaella Carrà, una delle artiste più amate in assoluto della televisione italiana.

Quando il 5 luglio 2021 Raffaella Carrà è morta a causa della sua battaglia segreta contro il cancro, vi fu il chiaro imbarazzo da parte delle istituzioni e della società. Nessuno sapeva come rendere omaggio ad un’artista così amata e popolare. Da questo punto di vista, in Spagna si mostrarono subito più concreti, avanzando l’ipotesi di dedicarle una piazza.

L'amatissima presentatrice, cantante ed intrattenitrice Raffaella Carrà (foto Instagram).
L’amatissima presentatrice, cantante ed intrattenitrice Raffaella Carrà (foto Instagram).

Il 6 luglio a Madrid avrà luogo Las fiestas del Orgullo 2022, che in Italia è chiamata Gay Pride. In quell’occasione, la Plaza del Olivo verrà rinominata Plaza Raffaella Carrà. In Italia, invece, erano stati dedicati alla Carrà “solamente” gli studi Rai di via Teulada a Roma. Adesso ci sarebbe un’iniziativa simile a quella spagnola anche nel Belpaese.

Raffaella Carrà, l’omaggio del comune di Roma

Come riporta il quotidiano La Repubblica, a Roma il sindaco Roberto Gualtieri e l’assessore alla cultura Miguel Botor hanno confermato di aver preso in considerazione l’idea di dedicare anche in Italia una piazza a Raffaella Carrà. La notizia è stata subito rilanciata con entusiasmo su Twitter da Vladimir Luxuria.

Sulla destra: la targa della piazza di Madrid che porta il nome di Raffaella Carrà (foto Instagram).
Sulla destra: la targa della piazza di Madrid che porta il nome di Raffaella Carrà (foto Instagram).

La commentatrice de L’Isola dei Famosi ha condiviso una foto della sezione romana de La Repubblica, aggiungendo: “Sarebbe un grande riconoscimento ad una grande artista ed un’ammirevole persona amata da tutti“. Il sindaco Gualtieri ha fatto sapere di sperare nella possibilità di sapere la fattibilità dell’omaggio alla Carrà già per il 18 giugno.

Un impedimento burocratico potrebbe far fallire l’iniziativa

Ci sarebbe un grosso impedimento burocratico che Gualtieri e Botor starebbero cercando di risolvere. L’istanza per nominare una piazza in onore di Raffaella Carrà potrebbe essere avanzata solo dopo i dieci anni dalla morte dell’artista. Questo per evitare che vengano prese scelte emotive, o che vengano scoperte eventuali azioni riprovevoli del defunto.

Barcellona, l'omaggio della street art a Raffaella Carrà sull'avenida diagonal. La presentatrice è affiancata dall'immagine del cantante Jarabe De Palo. (foto Instagram).
Barcellona, l’omaggio della street art a Raffaella Carrà sull’avenida Diagonal. La presentatrice è affiancata dall’immagine del cantante Jarabe De Palo. (foto Instagram).

Sarebbe intenzione del sindaco di Roma inoltrare comunque la domanda. A quel punto, il comune di Roma sarebbe obbligato a fornire una risposta riguardo la possibilità rendere omaggio alla Carrà dedicandole una piazza. Gualtieri avrebbe dunque la possibilità di chiedere al prefetto di agire in deroga accorciando i tempi.

Ecco una vecchia puntata di Carramba che sorpresa, lo show condotto da Raffaella Carrà. Qui si vede Renato Zero rendere omaggio alla sua amica presentando i suoi bellissimi vestiti realizzati dagli stilisti Colabucci e Luca Sabatelli: