Netflix, importantissima novità: nulla sarà più come prima

Netflix, importantissima novità: nulla sarà più come prima. La piattaforma è pronta a lanciare un aggiornamento sul servizio streaming offerto

I nuovi abbonamenti presenteranno all’interno del pacchetto anche degli spot pubblicitari ad intervallare i contenuti. Questo era uno degli aspetti che finora l’aveva sempre distinto dalla normale televisione.

Netflix
Netflix (Foto: Facebook)

Se c’è una cosa che Netflix ha fatto nel corso degli ultimi anni è stata di certo quella di stravolgere il nostro modo di usufruire dei contenuti streaming. Dal guardare la semplice tv, anche satellitare (on demand) ci siamo ritrovati ad essere registi della nostra agenda d’intrattenimento. Poter scegliere film, serie, documentari e quant’altro, senza un palinsesto da seguire o senza dover registrare le puntate, è stato senza dubbio un punto di svolta. Una fruizione libera e completamente scevra dai vecchi cliché del piccolo schermo. Inoltre, non meno importante, la possibilità di avere tutto il pacchetto disponibile sui diversi device, dal computer allo smartphone, passando per i tablet. Ad incentivare ancora di più l’uso di Netflix era anche la totale assenza di pubblicità. Una volta fatta partire la puntata della serie tv o il film, nulla poteva più fermarci.

Netflix, importantissima novità: arrivano gli abbonamenti con la pubblicità

Netflix
Netflix, arriva la pubblicità

Qualcosa sta cambiando anche però sotto questo punto di vista. La piattaforma di streaming più famosa al mondo è pronta ad introdurre dei nuovi pacchetti, con abbonamenti più economici per i propri utenti. Il calo degli abbonati nell’ultimo periodo non poteva che essere il preludio a qualche novità, in vista di un rilancio.

Netflix non ha ancora stabilito quale sarà la data definitiva di introduzione degli abbonamenti con pubblicità inclusa, ma il dado è tratto. Resta anche da capire quali spot saranno presenti per ogni ora di trasmissione e quale sarà l’effettivo risparmio rispetto al piano normale. Purtroppo si tratta di un excursus che prima o poi doveva arrivare, quello che sorprende gli utenti sono le scadenze con il quale verrà introdotto. Ci si aspettava di mantenere almeno la piattaforma streaming immune alla pubblicità ancora per un po’, invece le logiche del mercato, e del profitto, continuano a farla da padrone. Vedremo quanti decideranno di scegliere questa opzione, pur se più economica.