Stefano Tacconi, l’annuncio del figlio stupisce tutti: i nuovi aggiornamenti

Stefano Tacconi, l’annuncio del figlio stupisce tutti: i nuovi aggiornamenti. I prossimi giorni saranno importanti per impostare il futuro

Due settimane e mezzo trattenendo il fiato in attesa degli ultimi aggiornamenti, perché i sanitari avevano fatto capire fin da subito che la situazione era delicata. Dal 23 aprile Stefano Tacconi è ricoverato ad Alessandria in seguito all’aneurisma che lo ha colpito e questa sarà la settimana decisiva.

tacconi
Stefano Tacconi (Instagram)

Lo aveva anticipato nei giorni scorsi il dottor Barbanera. primario di neurologia dell’ospedale piemontese che lo ha in cura. E lo confermano le ultime parole di chi fin dal primo giorno non lo mai mollato un attimo. Perché Andrea, il figlio maggiore del campione, era ad Asti quando si è sentito male ed è ancora con lui ad Alessandria insieme al resto della famiglia.

Gli aggiornamenti sullo stato di salute del campione sono sempre arrivati da lui, in accordo con lo staff medico che lo seguire, oppure direttamente dall’ospedale. Oggi è sempre Andrea che racconta a  ‘La Gazzetta dello Sport’ come sono stati gli ultimi giorni e cosa si aspettano dai prossimi, improntati ad un maggiore ottimismo.

Stefano Tacconi, l’annuncio del figlio stupisce tutti: il regalo di compleanno più bello

“Per la prima volta ho sentito i medici davvero positivi, sollevati. Papà è in forte miglioramento – ha spiegato Andrea – ed è ancora leggermente sedato. Ma soprattutto perché bisogna tenerlo calmo: se fosse per lui, si staccherebbe già tutto e uscirebbe dall’ospedale”.

Andrea e tutti quelli che lo hanno potuto avvicinare negli ultimi giorni, cioè il resto dei parenti stretti,  lo sta informando di quello che accade fuori. In particolare del grande affetto che tifosi di calcio o semplici curiosi stanno dimostrando nei suoi confronti. E lo ha anche aggiornato su quello che sta succedendo in campo, perché i colori bianconeri gli sono rimasti nel cuore.

Tacconi è ricoverato ad Alessandria (LaPresse)

“Gli ho detto che mercoledì sera si gioca la finale di Coppa Italia e che giovedì lo aggiornerò sul risultato. Speriamo che la Juventus possa fargli un regalo, visto che venerdì è il suo compleanno (65 anni, ndb). Per come siamo entrati qui dentro la situazione in cui siamo adesso è un miracolo. Non è finita, ma davvero i passi avanti sono stati importanti”. Nessuno ha fretta, ma ora la pausa sta lasciando il posto alla speranza.