Bonus animali domestici 2022, come funziona e chi può richiederlo

Bonus animali domestici 2022, come funziona e chi può richiederlo. Un vantaggio fiscale utile per moltissimi italiani ed è senza Isee

Nel panorama dei vantaggi fiscali per moltissime famiglie di italiani si è inserita da qualche tempo una detrazione decisamente utile. Stiamo parlando del Bonus animali domestici 2022, uno strumento utilissimo.

Bonus animali domestici 2022, come funziona (Pixabay)

Cani e gatti fanno compagnia da sempre a milioni di italiani e ancora di più è stato così ancora di più negli ultimi due anni di lockdown. Sicuramente li prendiamo perché ci fanno compagnia, ma se possiamo ottenere anche un vantaggio economico perché non approfittarne? La legge di bilancio 2022 ha confermato la misura che punta anche a promuovere l’adozione degli animali.

Per richiedere il bonus serve semplicemente avere la tutela legale dell’animale, ma l’aspetto positivo è che possono partecipare tutti e non c’è bisogno di presentare l’Isee. Come dimostrare quindi che l’animale sia detenuto legalmente? Basta la fattura che prova l’acquisto e il microchip nel caso di un gatto, oppure  l’iscrizione all’anagrafe canina e l’inserimento del microchip per un cane.

Bonus animali domestici 2022, tutti i criteri da soddisfare per chiederlo

Il Bonus animali domestici 2022 in buona sostanza è la possibilità di detrarre dalla dichiarazione dei redditi alcune spese sostenute per la loro cura e salute. Una detrazione pari al  19% si alcune spese con un limite massimo di 550 euro (erano 500 fino allo scorso anno) a condizione che le spese superino la franchigia fissata in 129,11 euro.

Quali sono quindi le spese che possiamo portare in detrazione? Parliamo delle
cure mediche veterinarie e dei medicinali per la cura dell’animale prescritti dal  veterinario. Ma anche di eventuali analisi di laboratorio per accertamenti e
interventi chirurgici eseguiti da strutture veterinarie specializzate. Quindi non rientrano nel bonus le spese per le cure di tutti i giorni, dal cibo  alla bellezza degli animali

Bonus animali domestici 2022 (Pixabay)

Per potere accedere al bonus è fondamentale dimostrare che le spese siano state pagate con mezzi di pagamento tracciabili come bancomat, carta di credito, bonifico postale o bancario. Oppure presentare lo scontrino o la fattura e il proprio codice fiscale. Poi sarà sufficiente compilare gli appositi campi nei modelli utilizzati per la dichiarazione dei redditi e se i criteri sono stati rispettati arriverà la detrazione.