“Cambiamo argomento”, Carlo Conti in lacrime evita di parlare: fan commossi

Un momento molto commovente con Carlo Conti che in diretta ha fatto emozionare anche i telespettatori: non riesce a trattenere le lacrime

I ricordi sono un’arma a doppio taglio ed in diretta possono fare brutti scherzi, così come ha dimostrato il conduttore toscano che è stato incalzato su qualcosa molto caro per lui. È successo tutto in diretta.

Carlo Conti
(@WittyTv)

Ieri, mercoledì 27 aprile, c’è stata la prima puntata del Maurizio Costanzo Show che ha festeggiato i suoi 40 anni di trasmissione. Tra gli ospiti in studio, oltre Mara Venier, Eva Robin’s, Drusilla Foer, Enrico Papi e molti altri, c’era anche Carlo Conti per ripercorrere la storia della TV e società italiana degli ultimi tempi. Il ritorno in scena del marito di Maria De Filippi con gli argomenti trattati ha concesso a Canale 5 di portare a casa una grande vittoria con una media di 751.000 spettatori pari al 10.7% contro i 731.000 spettatori con il 9% di Porta a Porta con Bruno Vespa su Rai Uno.

Durante la prima puntata il padrone di casa ha condiviso vecchi filmati con i suoi ospiti e con i telespettatori -che hanno evidentemente gradito lo spettacolo- riportandoli a fare un tuffo nel passato che, spesso e volentieri, può essere doloroso oltre che gioioso.

Carlo Conti si lascia andare in diretta: la commozione in studio

Ripercorrendo la storia della TV, Maurizio Costanzo ha giustamente indicato Carlo Conti per ricordare il compianto amico e collega Fabrizio Frizzi. Il conduttore toscano ha ammesso: “È un legame fortissimo, al di là del rapporto professionale c’era un gran rapporto umano. Siamo diventati ‘babbi’ un po’ adulti, in età avanzata, questa cosa ci ha legati molto: io il mio Matteo, lui la sua Stella”.

È stato nel ricordo di Fabrizio Frizzi e dei momenti che li legavano che Carlo Conti, con voce rotta, ha chiosato: “Cambiamo argomento che sennò mi commuovo troppo”. Un applauso dal pubblico ed una pacca sulla spalla da Maurizio Costanzo per chiudere il tema che hanno brevemente trattato con grande pathos.