Russia-Ucraina: ripresi attacchi all’acciaieria. Mosca avanza in Donbass ma arretra a Kharkiv. Kiev: “Putin punta Moldavia”

Secondo Podolyak, consigliere del presidente ucraino, "il prossimo obiettivo dell'esercito di predoni e stupratori sarà la Moldavia", a dimostrazione "ancora una volta che l'Ucraina oggi sta lottando per la sicurezza dell'Europa". 

Ucraina: Kiev, missili russi su ospedale nel Donetsk - Foto di Ansa Foto
Ucraina: Kiev, missili russi su ospedale nel Donetsk – Foto di Ansa Foto

Cinquantanovesimo giorno di guerra in Ucraina. Il vicecomandante del distretto militare del Sud Rustam Minnekayev ha annunciato i nuovi obiettivi di Mosca in questa “seconda fase dell’operazione militare speciale” in Ucraina.

La seconda fase della guerra in Ucraina è “cominciata due giorni fa” e le truppe russe hanno l’obiettivo di “prendere il pieno controllo del Donbass e dell’Ucraina meridionale”, per ottenere “l’apertura di un corridoio terrestre dalla Crimea fino alla Transnistria”. A riportarlo è l’agenzia russa Interfax.

Evacuazione da Mariupol

Alle 12 ora locale comincerà l’evacuazione dei residenti di Mariupol a Zaporizhzhia dal centro commerciale Port City. Lo ha riferito il consigliere del sindaco della città Petro Andryushchenko sul suo canale Telegram: “La partenza della colonna è prevista alle 11 sulla rotta Mariupol-Mangush-Berdyansk-Tokmak-Orekhiv-Zaporozhye. Sugli autobus solo donne, bambini, anziani”. Lo ha confermato anche la vice premier ucraina Irina Vereschuk su Telegram.

Arestovych: “Acciaieria Azovstal di nuovo sotto attacco russo

Secondo il consigliere del presidente ucraino Oleksiy Arestovych, i russi hanno ripreso i bombardamenti aerei e stanno provando ad assaltare l’acciaieria Azovstal, dove si trovano le forze ucraine a Mariupol.

Secondo Mosca, Mariupol è sotto il controllo dell’esercito russo, ma il battaglione Azov insiste che non ci sarà alcuna resa. “Quel che dice la propaganda russa è tutta una menzogna”, smentisce il sindaco Vadym Boichenko. Anche i servizi della Gran Bretagna confermano: “Progressi dei russi sono molto lontani”. 

Kiev riconquista alcune località a Kharkiv

L’esercito ucraino ha riconquistato tre località occupate dai russi nella zona di Kharkiv. Lo ha reso noto su Telegram Oleg Sinegubov, capo dell’amministrazione militare regionale di Kharkiv: “Abbiamo buone notizie dal fronte. Le nostre forze armate hanno effettuato con successo un contrattacco, lanciando ieri mattina operazioni offensive contro il nemico. Durante il giorno sono proseguiti feroci combattimenti”, ha affermato, aggiungendo che si tratta dei villaggi di Bezruky, Slatino e Pruduanka.

Nessuna tregua per la Pasqua ortodossa

I cittadini ucraini trascorreranno la Pasqua ortodossa domani, domenica 24 aprile, sotto le bombe, perché Putin non ha accettato la tregua richiesta da Kiev.

Mosca prepara offensiva su larga scala nel Donetsk

Intanto Mosca starebbe preparando “una nuova offensiva su larga scala nel Donetsk, puntando a identificare i punti di maggiore vulnerabilità dell’esercito ucraino e ridistribuendo tutte le truppe dalla Bielorussia all’Ucraina orientale”. Lo evidenzia un rapporto dell’intelligence ucraino secondo Ukrinform.Tutti i gruppi tattici che sono stati finora ammassati in Bielorussia, vicino ai nostri confini settentrionali, sono ora ridistribuiti nell’Ucraina orientale”, ha affermato Vadym Skibitsky, rappresentante della direzione generale dell’Intelligence del Ministero della Difesa ucraina durante il telethon nazionale.

Altra fossa comune nei dintorni di Mariupol

Le foto satellitari hanno rilevato la presenza di un’altra fossa comune nei dintorni di Mariupol, oltre a quella di Manhush, dove potrebber trovarsi circa 9mila corti. Le autorità locali hanno diffuso immagini di un seppellimento di massa anche nel villaggio di Vynohradne, dove potrebbero essere sepolti fino a mille civili.

Pagliarulo (Anpi): “Oggi il punto è come arrivare a una pace vera”

Tutto è nato dall’invasione russa, moralmente e giuridicamente da condannare e condannata, senza se e senza ma, a cui hanno fatto e stanno facendo seguito uno scempio di umanità e di vita del popolo ucraino e una legittima resistenza armata. Oggi il punto è come arrivare a una pace vera”. Così il presidente nazionale Anpi Gianfranco Pagliarulo, durante un intervento sul palco del teatro Kursaal Santalucia di Bari all’evento organizzato in occasione del 77esimo anniversario della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo.

Kiev: consultazioni con Paesi garanti potrebbero terminare in una settimana

Dal punto di vista della diplomazia, il consigliere del capo dell’ufficio del presidente ucraino Mykhailo Podolyak, come riferito da Ukrinform, ha fatto sapere che le consultazioni con i Paesi potenzialmente garanti della sicurezza dell’Ucraina, potrebbero concludersi entro una settimana. “A livello di consiglieri politici sono in corso consultazioni con i Paesi che hanno accettato di discutere le garanzie che possono assumere. Naturalmente, ci saranno diverse garanzie”. 

Guterres in missione a Mosca e a Kiev

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, martedì incontrerà Putin a Mosca. Dopodiché avrà una colazione di lavoro con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. Due giorni dopo andrà a Kiev per incontrare Zelensky e il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba.

Kiev: “Prossimo obiettivo di Mosca è la Moldavia”

Oggi è stata diffusa la notizia secondo cui il compito dei soldati russi sarebbe quello di prendere il controllo del Sud dell’Ucraina e raggiungere il confine con la Moldavia”, ha affermato Zelensky in un videomessaggio nella notte. “Questo conferma solo ciò che ho detto molte volte: l’invasione russa dell’Ucraina è solo l’inizio, vogliono conquistare altri Paesi”. 

Secondo Podolyak, consigliere del presidente ucraino, “il prossimo obiettivo dell’esercito di predoni e stupratori sarà la Moldavia”, a dimostrazione “ancora una volta che l’Ucraina oggi sta lottando per la sicurezza dell’Europa”. 

Zelensky ha poi ringraziato l’Occidente perché “finalmente” stanno arrivando le armi di cui l’Ucraina ha bisogno: “Siamo stati ascoltati finalmente, stanno ricevendo esattamente quello che abbiamo chiesto”, ha affermato.