Netflix perde abbonati: le cause e le soluzioni dell’azienda per uscirne

Al momento, la piattaforma ha comunicato che il rallentamento è dovuto alla sospensione del servizio in Russia dopo il conflitto in Ucraina, oltre alla difficoltà di raggiungere nuovi abbonati.

Netflix, la società statunitense di distribuzione e produzione di film: in questi giorni ha introdotto una importante novità.
Netflix

Sembra essere arrivata la prima battuta di arresto per Netflix, che perde abbonati. Una delle più grandi aziende per la produzione cinematografica, dopo un decennio di successi, fino ad arrivare a quota 222 milioni di abbonati in tutto il mondo, nel primo trimestre 2022 ha contato 200mila iscritti in meno. Inoltre ha subito un forte calo del titolo a Wall Street, pari al 22,5%, con un’apertura al Nasdaq che mercoledì fa segnare un ulteriore crollo del 35%.

Netflix perde abbonati: la prima causa, la sospensione del servizio in Russia

Questi numeri preludono a una perdita ancora maggiore di iscritti nei prossimi mesi. Al momento, la piattaforma ha comunicato che il rallentamento è dovuto alla sospensione del servizio in Russia dopo il conflitto in Ucraina, oltre alla difficoltà di raggiungere nuovi abbonati.

Ma i motivi della crisi sono anche altri. Il primo è l’aumento del prezzo degli abbonamenti, che non tutti hanno preso bene dal momento che ci sono anche piattaforme streaming oltre a Netflix. Il secondo motivo è che queste altre piattaforme streaming hanno prezzo più contenuti. Il terzo è la pratica della condivisione abusiva diffusa, che fa di 222 milioni di abbonati ufficiali, oltre 320 milioni di fruitori di contenuti attivi. Secondo questi numeri, un fruitore su tre utilizzerebbe l’abbonamento di un altro per via della condivisione delle credenziali personali. L’azienda ha posto un freno a questo fenomeno solo recentemente.

Le contromosse di Netflix

Ma quali saranno le contromosse di Netflix per recuperare abbonati? La prima reazione è stata l’introduzione di doppie icone, come quella del doppio pollice. Poi si pensa di dare in alcuni casi la possibilità agli utenti di cambiare il finale di una serie oppure introdurre la pubblicità.