“Credevo di morire”. Notte in ospedale per ex tronista di Uomini e Donne: cos’è successo

L’ex tronista di Uomini e Donne ha passato la notte in ospedale credendo di morire. Il pubblico è scioccato per quanto avvenuto.

Sonia Lorenzini, ex tronista di Uomini e Donne – dating show condotto da Maria De Filippi -, ha desiderato condividere con i suoi fan su Instagram il dramma che ha vissuto in queste ore.

Uomini e Donne
Lo studio del famoso dating show di Maria De Filippi (Via Screenshot)

L’ex fidanzata di Federico Piccinato, la cui ultima apparizione in televisione risale al 2020, quando entra nel cast del Grande Fratello VIP venendo eliminata nella puntata del 28 Dicembre, è apparsal angosciata e preoccupata sui social in quanto ha dichiarato di aver passato una nottata molto difficile: “Ho passato una tra le notti più brutte della mia vita, tanto che sono dovuta andare al pronto soccorso perché ho pensato stessi morendo, nel vero senso della parola. Ho pensato stessi per avere un infarto. Ho cominciato ad avere il respiro pesante, mi formicolavano le mani, mi girava la testa. Una roba del genere non mi era mai successa. Era come se non controllassi i miei pensieri e il mio corpo”.

“Credevo di morire”. Notte in ospedale per ex tronista di Uomini e Donne: cos’è successo

Grande Fratello VIP
Tommaso Zorzi e Sonia Lorenzini (@Twitter)

Dopo la IG stories, Sonia Lorenzini ha voluto approfondire il discorso attraverso un post pubblicato su Instagram. L’ex tronista di Uomini e Donne a corredo di uno scatto che la vedeva felice in spiaggia, sdraiata sul fianco sinistro sulla sabbia a godersi la pace dei sensi che solo la natura può regalare. Quasi un disperato bisogno di tornare ad allora, fuggire in quel luogo dove le paure non hanno mai calpestato il suolo.

“È stato come un fulmine a ciel sereno… e poi mi si è aperta una scatola piena di mille sintomi fisici. Ma la cosa più brutta che ho sentito è stata la sensazione di avere il cuore in collasso e che fossi sul punto di morire, così da un momento all’altro. Non ero pronta ad una cosa del genere, mi sono trovata completamente spiazzata, nel mio immaginario ho sempre pensato fosse un’esperienza che succede agli altri o che vedevo in televisione e non sapevo minimamente cosa fare ma specialmente cosa stessa succedendo”.

“Credo non dimenticherò mai il mio primo attacco di panico (spero l’ultimo) la paura che cresceva in modo esponenziale, la sensazione che fossi completamente separata dal mio corpo, la mia testa ha fatto davvero questo sul mio corpo? Pensavo poi fosse qualcosa che passava nel giro di non molto tempo, invece sono qui a scrivere della cosa con l’ansia e la paura che mi si possa ripetere da un momento all’altro. E se mi succedesse mentre sono sola? Chi mi soccorrerebbe… so che sono tantissime le persone che ne soffrono e solo chi l’ha vissuto può capire realmente di cosa io stia parlando”.