Vladimir Solovyev, sostenitore di Putin: tentato incendio alla villa del giornalista russo sul lago di Como

In queste ore i carabinieri stanno ascoltando il presentatore 58enne per capire se nelle ultime ore abbia subito minacce o avvertimenti. Colpita anche in un'altra villa dell'oligarca: a Pianello del Lario, la dimora è stata oggetto di un'incursione durante la notte.

Zona di una delle ville di Vladimir Solovyev sul lago di Como - Screenshot Youtube
Zona di una delle ville di Vladimir Solovyev sul lago di Como – Screenshot Youtube

Tentato incendio alla villa del presentatore russo Vladimir Solovyev, a Menaggio, sul Lago di Como. Il giornalista 58enne è uno dei sostenitori del presidente della Federazione Russa Vladimir Putin e uno dei primi oligarchi colpiti dalle sanzioni economiche del Governo italiano.

Si sarebbe trattato solo di un atto dimostrativo e l’incendio, appiccato all’esterno, non ha provocato danni gravi all’interno della villa. A dare l’allarme, alcuni passanti che hanno notato il fuoco.

L’episodio si è verificato all’alba di oggi, mercoledì 6 aprile. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno spento le fiamme senza troppe complicazioni e i carabinieri che indagano sulla vicenda. I militari hanno già acquisito i filmati delle telecamere di videosorveglianza.

Le indagini: nella notte incursione anche in un’altra casa di Vladimir Solovyev

Ogni ipotesi è al vaglio degli investigatori. Al momento l’unica certezza è che per scatenare l’incendio, ignoti hanno utilizzato degli pneumatici. I carabinieri non escludono che l’incendio doloso rientri in una precisa strategia: anche una seconda dimora a Pianello del Lario è stata oggetti di un’incursione durante la notte. I muri esterni sono stati imbrattati.

La villa di Vladimir Solovyev era stata sequestrata dalla Guardia di Finanza perché inclusa nella lista dei beni indicati dal Governo. Subito dopo la confisca il giornalista aveva protestato in diretta tv per il provvedimento. Nel suo programma The evening aveva parlato del suo timore di non poter più accedere alle sue ville in Lombardia: “Le ho comprate e ho pagato una quantità pazzesca di tasse”, ha affermato durante la puntata e “all’improvviso qualcuno decide che io sono nell’elenco delle sanzioni. E subito colpiscono il mio immobile. Chi ha detto che l’Europa ha diritti di proprietà sacri?”. 

In queste ore i carabinieri stanno ascoltando Vladimir Solovyev per capire se nelle ultime ore abbia subito minacce o avvertimenti.