Pensioni, bonus facciata, Tampon tax: cosa prevede la Manovra 2022

La manovra prevede una spesa di 23,4 miliardi di euro e il documento programmatico di Bilancio è stato inviato a Bruxelles la settimana passata.

Governo, via libera all'estensione del green pass
Mario Draghi (Foto: Getty)

La legge di Bilancio del premier Mario Draghi e del ministro Daniele Franco sta per essere varata dal Consiglio dei ministri. Dopo la rottura con i sindacati dei giorni scorsi, il nodo da sciogliere restano le pensioni. La manovra prevede una spesa di 23,4 miliardi di euro e il documento programmatico di Bilancio è stato inviato a Bruxelles la settimana passata.

LEGGI ANCHE: Droga dello stupro sul dark web: tra i 39 indagati c’è Claudia Rivelli, sorella di Ornella Muti

Pensioni: ipotesi Quota 102 solo per il 2022

Sul tema delle pensioni, è certo che verranno stanziati 600 milioni aggiuntivi per il 2022, e nel biennio successivo saranno aggiunti altri 950. L’obiettivo è il superamento di Quota 100 che prevede l’uscita dal lavoro a 62 anni e 38 di contributi. L’ultima ipotesi di compromesso con la Lega è stabilire Quota 102 solo per il 2022, con 64 anni di età e 38 di contributi. Ma il partito di Salvini punta a un’età inferiore.

Fisco: 8 miliardi per ridurre l’Irpef e unire Irap-Ires

Nella manovra 2022 sono destinati 8 miliardi per tagliare le tasse. Il Governo ha deciso di stanziare il fondo nella legge di Bilancio, per poi stabilire caratteristiche e importo esatto degli interventi durante l’iter parlamentare. L’obiettivo è ridurre l’Irpef e accorpare Irap e Ires, oltre che cancellare il contributo per gli assegni familiari.

Il cuneo fiscale

Nel piano, la voce maggiore è destinata alla riduzione delle tasse. Rinviate al 2023 le applicazioni di Sugar e Plastic Tax.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Green pass, criptate le chiavi per generare i certificati europei

Aziende: rifinanziamento del programma Industria 4.0

Tra i provvedimenti nella manovra 2022 c’è il programma Industria 4.0 che riguarda i privati innovativi. Circa 3 miliardi verranno stanziati nella manovra per prorogare il programma delle garanzie erogare. Tra i capitoli di spesa dovrebbero essere previste risorse per agevolare l’internazionalizzazione, i fondi per la ricerca e per lo sviluppo e il finanziamento di 12mila borse di studio per i giovani.

Ammortizzatori sociali

La manovra 2022 prevede tre miliardi per gli ammortizzatori sociali. Il ministro del Lavoro Andrea Orlando ne aveva inizialmente previsti 7. La riforma prevede il potenziamento della Naspi e della Dis-coll, da collegare alle politiche attiche e alla formazione per il reinserimento nel mondo del lavoro. Verranno rafforzati anche i centri per l’impiego. Prorogata la cassa integrazione Covid alle imprese del terziario e verrà rifinanziata la malattia per i lavoratori in quarantena.

LEGGI ANCHE: Il Senato affossa la legge Zan, nel centrosinistra 2 astensioni e 16 voti contrari

Reddito di cittadinanza

Il sussidio verrà rifinanziato con 800 milioni di euro nel 2022, ma verrà revisionato a partire dai requisiti di assegnazione. Verranno effettuali controlli per evitare “furbetti” e al secondo no a una proposta di lavoro, si perderà il rdc. Per chi trova un lavoro, l’assegno subirà un taglio progressivo.

Bollette

Verranno stanziati 2 miliardi nel 2022 contro il caro energia. Il Governo intende istituire un fondo ad hoc per “sostenere le famiglie e supportare la ripresa economica”.

Superbonus per le villette

Prorogato il Superbonus al 110% per condomini e case popolari. Resta da capire se allungare i termini dell’incentivo per i lavoro di ristrutturazione ed efficientemente energetico degli edifici, comprese le case unifamiliari e le villette. L’ipotesi è accordare una proroga, ma solo con chi ha un Isee fino a 25mila euro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Vaccini, al via da oggi la terza dose per anziani e fragili in Lombardia

Bonus facciate ridotto al 60%

Prorogato anche il Bonus facciate. Nella nuova versione, tramite crediti di imposta, passerebbe dal 90% al 60.

Sanità

4 miliardi di euro saranno destinati alla sanità, con l’incremento di 2 miliardi per anno fino al 2024. Previsto anche il finanziamento del fondo per l’acquisto dei farmaci innovativi e per i vaccini anti-Covid e farmaci. 400 milioni verranno stanziati per il congedo di paternità a 10 giorni, risorse per nidi e scuole materne, garanzie ed esenzioni di imposte per facilitare l’acquisto della prima casa.

Addio al Cashback

Le risorse della misura attuata da Conte, circa 1,5 miliardi, verranno utilizzate per gli ammortizzatori sociali.

Tampon Tax

L’Iva scende dal 22 al 10% sugli assorbenti femminili.