Gratta e Vinci rubato a Napoli: fermato Gaetano Scutellaro e sequestrato il biglietto vincente

0

Gaetano Scutellaro è stato fermato. L’uomo, accusato di aver rubato a un’anziana un biglietto Gratta e Vinci dal valore di 500mila euro, è finito in manette, sottoposto a un fermo disposto dalla Procura della Repubblica di Napoli ed eseguito dai carabinieri della Compagnia di Napoli Stella.

LEGGI ANCHE: Meteo, Italia divisa in due: estate settembrina al Nord, temporali al Sud

L’episodio è avvenuto sabato pomeriggio, e stando alle ipotesi finora ricostruite, la malcapitata avrebbe consegnato il biglietto a Scutellaro per un riscontro della vincita. Lui però, l’avrebbe preso e messo in tasca per poi scappare con il suo scooter.

Materdei

La donna ha subito denunciato l’accaduto ai carabinieri, che si sono messi sulle tracce dell’uomo. Scutellaro, quando è stato rintracciato, era pronto per partire per Fuertevenura, ma la sua fuga è terminata con le manette e con le accuse di furto pluriaggravato e tentata estorsione ai danni della donna, vincitrice dei 500mila euro. Il biglietto è stato recuperato in una banca di Latina e posto sotto sequestro in attesa di chiarire la situazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Gratta&Vinci rubato a Napoli, parla il tabaccaio accusato di furto: “L’ho comprato io, non la signora anziana”

Questa mattina, lunedì 6 settembre, iNews24.it ha rintracciato telefonicamente Scutellaro, che ha raccontato la sua versione dei fatti: “Il biglietto l’ho fatto comprare io da un mio conoscente il giorno prima, alla signora avevo chiesto soltanto di andare a riscuotere la vincita che credevo ammontasse soltanto a 500 euro”, ha detto l’uomo. E ancora: “Dopo aver grattato -continua Gaetano- mi ero accorto di una vincita, ma credevo ammontasse solo a 500 euro. Ho chiesto un piacere alla signora, se potesse ritirarla al posto mio”.


Quando però la donna, così come ricostruisce Scutellaro, ha tardato a uscire dalla rivendita con il denaro, lui si sarebbe avvicinato all’entrata col motorino: “Le ho chiesto cosa fosse successo e lei mi ha detto che bisognava andare in banca per ritirare la vincita. Mi sono fatto consegnare il tagliando e sono andato via. Questo è stato tutto registrato dalle telecamere della tabaccheria” spiega l’uomo, che ieri è stato fermato all’aeroporto di Roma Fiumicino mentre tentava di imbarcarsi su un aereo diretto a Tenerife: “Mi sono allontanato da Napoli per paura, non avevo nemmeno letto le notizie della denuncia della signora”.

QUI L’INTERVISTA INTEGRALE A GAETANO SCUTELLARO: 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui