Messico, si indaga sulla morte di Michele Colosio: ucciso a colpi di pistola

In Messico si indaga sulla  morte del volontario Bresciano, Michele Colosio. Il 42 enne è stato ucciso a colpi di pistola mentre tornava da una festa

Messico, si indaga sulla morte di Michele Colosio
Messico, si indaga sulla morte di Michele Colosio (Getty Images)

E’ Michele Colosio il volontario di 42 anni ucciso a colpi di pistola a San Cristobal de Las Casa. L’uomo era di Borgosatollo ma da circa 10 anni era in continuo viaggio tra il Bresciano e il Messico. Colosio lavorava a progetti di cooperazione e volontariato.

POTREBBE INTERESSARTI ACHE>>> Valle d’Aosta, due vittime sul Monte Rosa: ritrovate assiderate

Stando ad una prima ricostruzione, il 42enne stava tornando a casa dopo una festa privata per la vittoria dell’Italia agli Europei quando è stato raggiunto da alcuni colpi di pistola partiti da una moto in corsa.

Continuano le indagini sulla morte di Michele Colosio: le ipotesi

Intanto sono al vaglio degli inquirenti tutte le ipotesi riguardo le motivazioni che avrebbero spinto il suo assassino ad ammazzarlo. per il momento si pensa ad una rapina finita male o ad un’interferenza tra le attività di Colosio e gli interessi della mafia locale.

TI CONSIGLIO DI LEGGERE QUESTO ARTICOLO>>> Palermo, rischia di annegare nella piscina di casa: grave bimbo di due anni e mezzo

L’uomo aveva lasciato la sua vita, quella di tecnico di radiologia agli Spedali civili di Brescia per dedicarsi ad un piccolo podere in Messico. Qui il 42enne allevava animali da cortile. Con la sua attività di volontariato aiutava invece i poveri del posto ad avere una istruzione adeguata.