Can Yaman-Diletta Leotta, nuovo colpo di scena: fan perplessi

0

Non si placa il gossip su Can Yaman e Diletta Leotta. Felici in pubblico ma cosa c’è realmente dietro? Scopriamolo insieme

Can Yaman-Diletta Leotta, nuovo colpo di scena
Can Yaman e Diletta Leotta(@Instagram)

La storia tra Can Yaman e Diletta Leotta continua a riempire le pagine rosa. Nell’ultimo periodo si è parlato tantissimo di una crisi tra la conduttrice di DAZN e il protagonista delle serie televisiva turca, Mr Wrong. Tutto è partito da un viaggio fatto in Turchia ma proprio in queste ore giunge una nuova segnalazione: i due sono stati sorpresi insieme, uniti e innamorati.

A diffondere la notizia è Deianira Marzano attraverso il suo account privato di Instagram dove ha ricevuto la foto da parte di un utente: “Chi era lì ha affermato di aver visto una coppia affiatata e continuavano a scambiarsi baci e coccole”.

TI CONSIGLIO DI LEGGERE QUESTO ARTICOLO>>> Belen Rodriguez mamma bis, la reazione di Stefano De Martino: pace fatta?

Can Yaman e Diletta Leotta, nonostante i baci e gli abbracci c’è chi pensa che sia una storia montata per fare gossip

Can Yaman-Diletta Leotta, nuovo colpo di scena
Can Yaman (@Instagram)

In tanti continuano a dubitare che tra Diletta Leotta e Can Yaman ci sia davvero amore. Difatti, ad alimentare questi dubbi, dopo il post pubblicato da Deianira Marzano, è il fotografo Paolone. Questo ultimo ha rivelato un altro retroscena sulla coppia più discussa del momento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO>>> Amadeus e Giovanna Civitillo svelano un loro segreto: pubblico in delirio

Paolone sostiene che Can e Diletta hanno solo recitato. All’uscita dal locale i due sarebbero apparsi molto distaccati e l’attore turco ha raggiunto da solo il proprio hotel: “Serata milanese con le amiche! È stato più facile recitare e farsi vedere affiatati! Usciti alle 5, non erano più affiatati ma distaccati e lui è tornato in hotel, lavoro terminato”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui