Covid, terza dose vaccini: Pfizer chiederà l’autorizzazione all’Fda

0

Dati incoraggianti sulla terza dose saranno presto resi pubblici: l’inoculazione della dose supplementare aumenterebbe gli anticorpi da cinque a dieci volte

Covid, terza dose vaccini
Terza dose del vaccino anti-Covid (Foto: Getty Images)
La campagna vaccinale prosegue a pieno ritmo e intanto l’azienda farmaceutica statunitense Pfizer-BioNTech ha annunciato l’intenzione di chiedere all’autorità del farmaco americana l’autorizzazione ad inoculare la terza dose del farmaco.

Questa se fatta a distanza di sei mesi, ed entro i dodici, dalla seconda dose, consentirebbe di potenziare l’efficacia del vaccino anti-Covid: per la popolazione sarebbe “una protezione ancora maggiore”.

Difatti, come si legge in un comunicato, la dose supplementare aumenterebbe da cinque a dieci volte il livello di anticorpi in ogni soggetto. A tal proposito vi sono dati incoraggianti che a breve saranno resi pubblici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui