Diritti TV Serie A, Sky ricorre all’Antitrust: cosa può succedere

0

La vicenda diritti TV della Serie A non si è ancora conclusa. Sky ricorre all’Antitrust contro DAZN e TIM: tutti i dettagli

diritti tv serie a
Diritti TV Serie A, la vicenda non si è ancora chiusa definitivamente (Getty Images)

Ormai qualche mese fa, DAZN ha acquistato i diritti TV per trasmettere il prossimo triennio 2021-24 della Serie A. Un colpo basso per Sky, che aveva ormai una partnership pluriennale con la Lega e contava di poter continuare ad offrire ai propri abbonati tutte le partite di ogni giornata del campionato italiano.

La vicenda sembrava essersi conclusa, ma Sky ha annunciato poco fa di aver fatto ricorso all’Antitrust per l’accordo siglato tra TIM e DAZN. “Vogliamo essere sicuri che milioni di consumatori e appassionati di calcio possano continuare a sottoscrivere la Serie A con una pluralità di fornitori di broadband e guardarla sulla piattaforma che preferisce, esattamente come succede oggi” si legge in una nota della Pay TV satellitare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Inter, si chiude: via una stella per 75 milioni di euro!

Diritti TV Serie A, ecco cosa potrebbe succedere

torino-inter highlights
Sky ha deciso di ricorrere all’Antitrust per l’accordo DAZN-TIM (Getty Images)

Sky ha deciso di ricorrere all’Antitrust per la spinosa questione dei diritti TV della Serie A.TIM ha stipulato un accordo illegittimo di esclusiva con DAZN, in quanto preclude all’OTT di distribuire la Serie A attraverso altri operatori. In questo modo, l’operatore telefonico rafforza la sua posizione e indebolisce la concorrenza” ha spiegato il colosso di Murdoch in una nota: “Sky invita l’Antitrust ad agire con urgenza, così da garantire che il campionato possa essere fruito in condizioni che favoriscano la concorrenza e la libera scelta“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Calciomercato, Sergio Ramos verso una big di Serie A: c’è l’accordo!

La decisione è stata presa in seguito all’annuncio delle offerte DAZN con TIMVision e del nuovo listino prezzi che sarà attivo dal prossimo 1 luglio. Ad ogni modo, salvo clamorose sorprese i diritti del campionato di Serie A dovrebbero rimanere alla piattaforma di streaming.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui