Covid, Draghi: “I dati sono positivi, ma procediamo con aperture graduali”

0

Intervenuto in conferenza stampa da Oporto, il presidente del Consiglio Mario Draghi ha aggiornato sulla situazione Covid in Italia

covid draghi
Covid, il premier Draghi è intervenuto in conferenza da Oporto (screenshot YouTube)

Giornata di consulti per Mario Draghi, che si è recato ad Oporto per un vertice europeo con i delegati degli altri Paesi membri. Al termine dell’incontro, il presidente del Consiglio ha parlato in conferenza stampa, aggiornando sulla situazione Covid in Italia.

Chiaro che se l’andamento dovesse continuare nella stessa direzione, in cabina di regia si procederà con altre riaperture. Bisogna essere graduali, per vedere quali effetti ci sono sui contagi e quali meno” ha sottolineato, aggiungendo poi:Come la maggior parte degli italiani, anche io voglio riaprire. Voglio che tutti tornino a lavorare, a divertirsi e a stare insieme, ma bisogna farlo in sicurezza“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Peschereccio Aliseo, il sindaco di Mazara del Vallo: “Martedì a Roma per chiedere più protezione”

Covid, Draghi: “Acceleriamo col green pass europeo”

Tanti i temi affrontati dal premier Draghi in conferenza stampa. Oltre alla situazione Covid in Italia, il presidente del Consiglio ha parlato anche di come l’Italia si prepara a riaprire ai turisti. “Bisognerà considerare il livello di sicurezza degli aeroporti, luoghi dove i contagi possono succedere. Ci sarà la necessità di aumentare i controlli, che non vuol dire chiudere ma riaprire con la testa” ha poi continuato: “Abbiamo chiesto alla commissione e al parlamento Ue che si proceda con la massima rapidità al green pass europeo. In questo modo avremo un modello europeo su cui confrontarsi per le misure turistiche“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Iannone (FDI) a iNews24: “La competizione elettorale con la Lega non ci spaventa, decideranno gli italiani”

Infine, un commento anche sulla questione vaccini e liberalizzazione dei brevetti: “È una questione complessa. Farlo non garantirebbe una maggior produzione degli stessi, la quale deve essere sicura. In Europa dobbiamo continuare ad accelerare le vaccinazioni con trasparenza e in sicurezza“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui