Covid nel mondo: situazione fuori controllo in India, emergenza in Giappone

0

Resta delicata la situazione Covid-19 nel mondo, con una situazione fuori controllo in India. Intanto il Giappone estende lo stato d’emergenza.

Covid Mondo
Aumentano ancora i casi in India (via Getty Images)

Continua ad essere delicata la situazione Covid-19 nel mondo. Infatti nelle ultime settimane stiamo assistendo al calvario dell’India, dove oramai si viaggia ad oltre 400mila casi giornalieri. Infatti nella giornata di ieri il paese ha registrato 414.188 nuove positività, mentre le morti sono aumentate di 3.915 unità. Ad oggi il paese indiano ha raggiunto quota 21.49 milioni di casi, mentre le vittime hanno superato quota 234mila.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Usa, New York offre il vaccino Johnson & Johnson ai turisti: la proposta

Ma l’India non è l’unico paese preoccupato dalla nuova ondata pandemica. Infatti anche il Giappone teme ancora la pandemia. Il governo nipponico ha deciso di estendere lo stato d’emergenza fino al 31 maggio. Yasutoshi Nishimura, responsabile alla lotta contro il Covid-19, ha confermato la notizia. Inoltre il provvedimento comprenderà anche le prefetture di Aichi, Kyoto e Fukuoka. Lo stato d’emergenza sarebbe dovuto terminare mercoledì, ma a causa dei contagi dovuti dalle varianti è stato esteso fino alla fine del mese.

Covid nel mondo, oltre 600mila vaccini al giorno in Francia: buone notizie dall’Europa

Covid Mondo
Un centro vaccinale al velodromo di Parigi (via Getty Images)

Dall’Europa, però arrivano ottime notizie. Infatti le campagne vaccinali stanno accelerando in tutta Europa. Spicca nelle ultime ore il progresso della Francia che sta viaggiando ad una media di 600mila vaccinazioni al giorno. A comunicare il nuovo record ci ha pensato il Ministro della Salute del paese, Olivier Vèran, con un tweet. Fino alla giornata di ieri i francesi che hanno ricevuto almeno la prima dose sono 16.791.193, mentre coloro che hanno ricevuto anche la seconda dose sono 7.554.787.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccinazioni Italia, Figliuolo sicuro: “A giugno nuova accelerata”

Situazione simile per la Germania, che ha visto una crescita del 145% nelle somministrazioni settimanali. Infatti il paese tedesco ha anche sbloccato il vaccino di AstraZeneca per tutte le fasce d’età, per continuare ad accelerare la campagna vaccinale. La somministrazione del siero anglo-svedese potrà avvenire anche presso i medici di base. Mentre il Governo ha deciso che l’inoculazione di Pfizer/BioNTech e Moderna potrà avvenire solo su prenotazione, presso gli hub vaccinali. Ad oggi nel paese sono completamente vaccinati 7,1 milioni di persone (8,6% della popolazione), mentre il 30% degli abitanti ha ricevuto almeno la prima dose.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui