WhatsApp, dubbio per tutti gli utenti: è legale fare questa cosa?

0

Un grande dubbio sui messaggi tormenta tutti gli utenti di WhatsApp. Andiamo a vedere se è legale o meno fare screenshot ed inviarli nelle varie chat. 

WhatsApp dubbio utenti
Risolviamo un dubbio degli utenti dell’applicazione di messaggistica (via Screenshot)

Sono diverse le operazioni che quotidianamente compiamo su WhatsApp, ma un grande dubbio tormenta gli utenti. Infatti in molti si chiedono se sia legale fare screenshot, ma soprattutto se sia legale inviare questi screenshot in altre chat. Oggi andremo ad analizzare questo caldo tema che da tempo affligge gli utenti dell’app di messaggistica. Partiamo subito dal primo punto, fare screenshot delle chat di WhatsApp non è sempre illegale.

POTREBBE INTERESSARTI >>> WindTre, la denuncia degli utenti su Twitter: cosa sta succedendo

La situazione però è ben diversa quando si tratta di divulgare queste immagini contenenti le nostre conversazioni private. Infatti inviarle non è sempre legale. L’utente può stare tranquillo nel caso si parli di una conversazione scherzosa. Altrimenti si rischia di compiere il reato di diffamazione o dell’illecito trattamento dei dati personali. L’utente rischia così di infrangere l’articolo 167 del Codice della privacy, rischiando una pena che va dai 6 mesi all’anno di reclusione.

WhatsApp, risolto il dubbio degli utenti: adesso si aspettano i nuovi termini di servizio

WhatsApp dubbio utenti
In arrivo il nuovo aggiornamento dell’applicazione (Screenshot)

Ma gli utenti attendono solamente i nuovi termini di servizio, che hanno determinato un esodo di utenti nei mesi scorsi. Infatti il prossimo 15 maggio, gli utenti dell’applicazione saranno obbligati a condividere i propri dati con Facebook e Messanger. Una scelta che ha provocato non pochi dubbi sulla protezione dei dati. Per questo motivo in molti hanno deciso di passare a Signal o a Telegram.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Netflix, arriva una comodissima funzione: utenti estasiati

L’aggiornamento dei termini di servizio era previsto per l’inizio dell’anno, con il colosso che fissò la data al 15 febbraio. A causa delle proteste degli utenti, gli sviluppatori di Menlo Park hanno deciso di far slittare l’aggiornamento, utilizzando questi mesi per informare gli utenti su tutte le novità presenti all’interno dell’applicazione. Il 15 maggio si avvicina e vedremo se a causa del nuovo Tos WhatsApp subirà un nuovo calo di utenza, favorendo così un ulteriore crescita delle applicazioni rivali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui