Cashback, colpo di scena in Italia: adesso è ufficiale

0

Cashback, clamoroso in Italia: arriva una notizia che cambia tutto. Ecco cosa sta succedendo

Cashback
(@Pixabay)

Il cashback per ora resiste in Italia. Sì, proprio così: a fronte di un cancellamento caldeggiato da molte categorie politiche, il premio per i pagamenti digitali resta ancora in piedi nel Bel Paese. Come infatti riporta anche l’ANSA, l’Aula del Senato ha respinto con forma la mozione presentata in queste ore da Fratelli d’Italia per l’immediata sospensione del concorso.

Il documento, di preciso, ha incassato 114 votazioni contrarie, 20 favorevoli e 89 astenuti. Significa che a oggi non solo che il semestre si concluderà regolarmente come da programma, ma che potrebbe andare in scena anche il secondo a partire dal 1 luglio.

Potrebbe interessarti anche —-> Netflix, arriva un ‘durissimo’ colpo: utenti senza parole

Cashback per ora confermato in Italia

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni (Instagram)

Una notizia non prese affatto bene da Giorgia Meloni che mostra tutta la sua indignazione attraverso la propria pagina Facebook: “La maggioranza Draghi non sente ragioni: fa cadere nel vuoto l’appello di Fratelli d’Italia e in Senato vota contro la nostra mozione per destinare ai ristori i 5 miliardi del cashback. I partiti che sostengono il governo Draghi hanno scelto ufficialmente di allinearsi alla posizione del Pd e del M5s: in piena pandemia l’Italia butterà 5 miliardi di euro per la lotta al contante e la lotteria degli scontrini invece di destinare quelle risorse per salvare aziende in crisi e posti di lavoro a rischio. Di questa scelta risponderanno agli italiani”.

Secondo la referente politica, infatti, scelta più saggia sarebbe stata quella di dirottare l’intero budget appunto sulle categorie più a rischio in questo delicato momento storico. Dunque stanziare tali risorse non per tutti gli italiani che indistintamente potrebbero ottenere un ritorno economico anche sostanzioso (tipo i 1.500 euro di supercashback), ma a imprenditori o dipendenti senza lavoro e in ginocchio causa pandemia.

Ma non ma la risposta da parte del governo: “23 sono i miliardi che si stimano in termini di maggiori consumi nel biennio, sulla base dei numeri prodotti da quando esiste il Cashback. 9, invece, i miliardi di maggiore gettito da oggi al 2025. È una misura che si autofinanzia.
Il Cashback va visto come formula innovativa di incentivazione”, ha infatti evidenziato il vice ministro dell’Economia Laura Castelli sempre via social.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui