Covid, Figliuolo: “Cambio di passo necessario. Vi spiego il nuovo piano in 3 punti”

0

Ospite a Che Tempo Che Fa, Francesco Figliuolo neo commissario straordinario per l’emergenza Covid, ha fatto il punto della situazione

Ospite di gran pregio questa sera a Che Tempo Che Fa, il neo commissario straordinario per l’emergenza Covid, Francesco Figliuolo. Quest’ultimo ha spiegato la situazione attuale, in Italia: “Dobbiamo accelerare. Dobbiamo fare il cambio di passo, con 500 mila vaccinazione al giorno per poter far sì che entro settembre si arrivi ad almeno l’80% degli italiani vaccinati”.

LEGGI ANCHE > > > Vaccino AstraZeneca, anche il Piemonte sospende la somministrazione

Il generale alpino ha lanciato messaggi di speranza al Bel Paese, grazie anche ad un nuovo vaccino: “Ho sentito quasi tutti gli Amministratori delegati: ci sono stati dei problemi, ma andremo a bilanciare. Avremo un’arma in più che è il vaccino Johnson&Johnson, monodose e stabile, facilmente trasportabile”.

Francesco Figliuolo a Che Tempo Che Fa: “Il nuovo piano è disteso su tre punti”

Francesco Figliuolo è stato molto chiaro: c’è bisogno di un cambio di passo. Per farlo è stato elaborato un piano: “Il piano elaborato prevede 3 linee operative: l’approvvigionamento, il controllo costante dei fabbisogni e un tavolo di coordinamento quotidiano, con il dipartimento della protezione civile con cui lavoro fianco a fianco”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Covid-19, bollettino 14 marzo: 21.315 contagiati e 264 decessi

Una novità importante riguarda una sezione di italiani per i quali si è discusso molto negli ultimi giorni, in merito alla loro priorità: “È stato inserito che verranno, anzi devono essere vaccinati, i genitori, i tutori, i badanti che si occupano dei ‘soggetti deboli’ “.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui