Dimissioni Zingaretti, la provocazione di Grillo: “Io segretario del Pd”

0

Dimissioni Zingaretti, la provocazione di Grillo: “Io segretario del Pd”. Il leader del M5S ha dichiarato la necessità di una visione comune

Beppe Grillo
Dimissioni Zingaretti, la provocazione di Grillo: “Io segretario del Pd” (Foto: Facebook)

Uno scenario politico impronosticabile potrebbe vedere Beppe Grillo alla guida del Partito Democratico. Le dimissioni improvvise di Nicola Zingaretti dalla guida dei Dem, ha aperto la caccia al possibile successore. In un video condiviso sul suo blog, il leader e garante del Movimento 5 Stelle ha lanciato una provocazione incredibile. Il titolo del messaggio è “Elevata Supplica” e si rivolge proprio al futuro del Pd.

Mi iscrivo e mi candido a segretario. Noi metteremo ‘Conte’ e ‘2050’ nel nuovo simbolo. Lo cambi anche il Pd, metta 2050, e io mi propongo come segretario del Partito Democratico elevato“. In realtà dietro allo slogan, Grillo ha anche un’idea precisa su quella che deve essere la direzione politica comune da intraprendere.

E’ cambiato tutto, tutte le forze dovranno convergere verso un progetto comune“.

Sto pensando ad una marea di progetti, anche in piena notte. Riflettevo sul fatto che non sono iscritto al M5S, non sono riuscito a votare. Mi ero iscritto al Pd qualche anno fa, nella sezione di Arzachena. Poi però mi hanno restituito la tessera e i soldi e Fassino disse che dovevo farmi un partito per conto mio“.

Il comico poi aggiunge: “Vedendo la situazione del Pd e la nostra, vedo una coalizione di forze antagoniste che devono governare insieme, capitanate da una personalità diciamo straordinaria come può essere Draghi. Tutto questo ovviamente solo per fronteggiare la pandemia e l’emergenza, altrimenti farei altre considerazioni“.

LEGGI ANCHE >>> Liuzzi (M5s) a iNews24: “Con Rousseau la guerra dura da mesi. Espulsi, tornino se c’è un ripensamento”

Dimissioni Zingaretti, la provocazione di Grillo: “Io segretario del Pd, con Conte leader del M5S”

Giuseppe Conte
Dimissioni Zingaretti, la provocazione di Grillo: “Io segretario del Pd, Conte leader del M5S” (Foto: Getty)

Proprio a proposito delle difficoltà legate al Covid e alla vaccinazione, Beppe Grillo specifica:Anche se riusciremo a somministrare le dosi a tutti dovremo comunque convivere con la pandemia ancora per un po’. Questo ci impone di essere dinamici e di riprogettare tutto, dai trasporti, al turismo, alla produzione industriale. Per ciò non possiamo farci concorrenza tra destra e sinistra, dobbiamo collaborare“.

Poi la provocazione sul futuro del partito: “Il Pd deve avere una narrazione, deve avere un progetto. Io mi propongo per fare il vostro segretario elevato, il segretario del partito democratico. Il 2050 sta arrivando. Dobbiamo creare qualcosa per i nostri figli e nipoti, risolvere il problema del clima e dell’ambiente. Le forze in campo saranno chiare. Io con voi, Conte con il M5S, Salvini e la Meloni dall’altra parte. Tutti collaboreremo insieme per uscire alla grande da questa situazione difficile“.

Al di là della provocazione l’idea di dover pensare al bene comune al di là della concorrenza politica potrebbe avere una presa importante anche sui cittadini. Mai dire mai per il futuro.

LEGGI ANCHE >>> Pd, Zingaretti si dimette: “Basta stillicidio, via per amore dell’Italia e del partito”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui