Alessandro Gassmann, dal basket all’ansia da palcoscenico: 5 cose che non sai

0

Dalla passione per la palla a spicchi all’ansia da palcoscenico, passando per l’esordio come attore. Cinque curiosità su Alessandro Gassmann.

Alessandro Gassmann (foto Facebook)

Alessandro Gassmann, uno dei più grandi attori italiani, non ha amato solo la recitazione. Figlio d’arte, suo padre era il grandissimo Vittorio Gassman, sin da piccolo ha seguito da vicino il mondo del set cinematografico restandone ammaliato. Seguire le orme dei suoi genitori – sua madre è Juliette Mayniel, attrice famosa nel panorama francese tra gli anni Sessanta e Settanta -, era qualcosa che scritto nel suo destino. Prima di diventare ciò che è oggi però Alessandro ha sperimentato anche la via del giocatore di basket.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Sanremo 2021, doppia sorpresa finale: c’è l’annuncio

Alessandro Gassmann, dal basket all’ansia da palcoscenico: 5 cose che non sai

Alessandro Gassmann (foto Facebook)
  1. Alessandro Gassmann è nato a Roma il 24 febbraio 1965. All’età di 17 anni esordisce al cinema recitando in “Di Padre in Figlio”, scritto e diretto da suo padre Vittorio. È al fianco di suo padre dunque che muove i primi passi nel mondo della recitazione.
  2. La famiglia Gassmann ha origini ebree. Il cognome inizialmente aveva due n e a cambiarlo fu la sua nonna paterna. Alessandro ha però deciso anni fa di tornare alle origini, aggiungendo la seconda “n”: “Volevo recuperare quella che era la storia della mia famiglia. Noi siamo ebrei. Io lo sono a metà ma mio padre lo era totalmente”.
  3. Il lavoro dell’attore porta via molte energie e provoca anche cali emotivi. Per molti anni Alessandro ha dovuto fare uso di tranquillanti per combattere l’ansia da palcoscenico.
  4. La sua passione, oltre alla recitazione è lo sport. Alessandro è alto 1.85 m e ha a sempre amato il Basket. Grazie alla sua altezza ha militato a lungo in serie B, prima di dedicarsi pienamente al suo attuale lavoro.
  5. Da 23 anni è sposato con Sabrina Knaflitz. Insieme hanno avuto un figlio, Leo (vincitore del Festival dei giovani 2020), nato nel 1998, proprio l’anno in cui i due si sono sposati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui