Lotteria scontrini, alcuni acquisti non sono validi: la lista

0

Non tutti gli acquisti possono entrare a far parte della lotteria degli scontrini. Andiamo a vedere la lista delle spese che non sono validi.

Lotteria scontrini acquisti validi
Come funziona la lotteria degli scontrini e quali acquisti ne fanno parte (via Screenshot)

Durante queste ore spunta una novità sulla Lotteria degli Scontrini, infatti non tutti gli acquisti sono validi per entrare a far parte del concorso. Infatti non tutti gli acquisti che facciamo entrano a far parte del concorso promosso dal Governo Conte Bis e dal MoVimento 5 Stelle. Infatti le precisazioni sono arrivate direttamente dall’Agenzia delle Entrate, che ha pubblicato tutte le novità nella sezione FAQs.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Bologna, non chiuse il pub violando norme Covid: per i giudici non è reato

Sfruttando le domande più frequenti, l’agenzia ha deciso di chiarire ogni dubbio sulla Lotteria degli scontrini. Tra queste domande frequenti c’è anche quella delle spese non valide per entrar a far parte del concorso. Uno degli esempi è quello di pagare con carta di credito, di debito, bancomat il tagliando del parcheggio non permetterà al cittadino di entrare a far parte della Lotteria. Andiamo quindi a vedere tutti gli acquisti incriminati, esclusi dal concorso.

Lotteria scontrini, quali acquisti non sono validi: la precisazione del’Agenzia delle Entrate

Lotteria scontrini acquisti validi
Quali acquisti non sono validi (via WebSource)

Non sono pochi gli acquisti che non entrano a far parte della lotteria degli scontrini. Uno di questi è il pieno carburante dal benzinaio, infatti qui non c’è alcuna certificazione fiscale tramite memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi. La stessa cosa vale per la spedizione dei pacchi o il ticket del parcheggio. Dal concorso sono escluse anche le attività culturali dove non c’è obbligo di trasmissione per cinema, musei e teatri.

Vanno esclusi anche i buoni pasto e ticket restaurant, ma anche gli acquisti in farmacia se viene chiesto lo scontrino con codice fiscale. Questo significa che se verrà consegnata al farmacista la nostra tessera sanitaria, si avrà diritto alla detrazione fiscale ma non alla lotteria degli scontrini. Se invece acquisteremo una gift card con moneta elettronica, avremo diritto alla lotteria. Mentre se paghiamo qualcosa con una gift card non potremo entrare a far parte del concorso.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino Covid, Emilia Romagna propone acquisti extra in autonomia

Una precisazione importante dell’Agenzia delle Entrate riguarda gli scontrini stessi. Non sarà necessario conservare gli scontrini fino all’estrazione dei premi. Infatti chi ha deciso di affidarsi alla sorte già è registrato al sito ufficiale della lotteria. Sull’indirizzo web gli utenti già avranno rilasciato il proprio codice fiscale per ottenere un codice a barre, lo stesso rilasciato all’esercente al momento dell’acquisto.

Sul sito, nell’area riservata l’utente potrà controllare tutti gli acquisti effettuati e quanti scontrini stanno partecipando alla lotteria. I titolari dei biglietti estratti verranno contattati con una Pec o tramite cellulare. Così il vincitore potrà semplicemente esibire l’estratto conto al posto della serie di scontrini, ricevendo così il premio vinto durante la lotteria degli scontrini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui