Covid, Galli: “Varianti? Necessarie più campionature e zone rosse”

0

Sul tema Covid e varianti, è intervenuto all’AGI Massimo Galli, direttore del reparto Malattie infettive al Sacco di Milano

covid Galli
Covid, le parole del virologo Massimo Galli (Foto: Facebook)

Continua a preoccupare il Covid, soprattutto a causa delle ultime varianti rilevate in giro per il mondo. Ancora non è chiaro al 100% se i vaccini possano essere efficaci anche in questi casi, motivo per cui l’allerta è ancor maggiore e si sta cercando di accelerare con gli studi.

Sul tema è intervenuto Massimo Galli, direttore del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, ai microfoni dell’AGI. “Varianti? Ancora bisogna capirne con certezza la loro pericolosità. Anche in Italia è tutto da definire, ma è chiaro che qualche dato in quella direzione c’è già” le sue parole, alle quali ha aggiunto:Non bisogna farsi trovare impreparati, serve un sistema funzionante e puntuale che permetta di rilevare questi fenomeni“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino Pfizer, arrivano conferme: “È efficace contro varianti”

Covid, Galli: “Necessarie zone rosse per i comuni”

Covid-19
Il suo intervento relativo alle varianti della pandemia individuate (Foto: Facebook)

Il tema varianti Covid continua a tener banco. A tal proposito è intervenuto Massimo Galli, direttore del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, ai microfoni dell’AGI. “Credo sia importante procedere su due fronti distinti: quello dei focolai e quello delle campionature” ha dichiarato l’esperto: “Ogni Regione dovrebbe mettere in pratica un programma che preveda analisi a cadenza settimanale, così da ottenere una campionatura rappresentativa a livello nazionale delle varie alterazioni che si verificano“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid, infermiere muore dopo il secondo contagio: notizia choc a Salerno

Il virologo ha poi continuato: “Serve avere polso e agire di conseguenza. Ottenere un’identificazione repentina dei focolai è fondamentale, così come mettere subito in zona rossa quei comuni con casi di varianti” ha concluso Galli: “Per arginare il virus, l’unica alternativa valida è il lockdown“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui