Delitto Gambirasio, l’avvocato di Bossetti: “Non ha ucciso Yara”

0

Delitto Gambirasio, l’avvocato difensore di Massimo Bossetti è tornato a parlare con i giornalisti ribadendo l’innocenza del suo assistito. 

È stato uno dei caso che hanno più catalizzato l’opinione pubblica nell’ultimo ventennio e il 26 Febbraio si compirà un tristissimo anniversario. Saranno infatti dieci anni dal ritrovamento del corpo di Yara Gambirasio, tredicenne di Brembata, scomparsa e poi ritrovata morta mesi dopo. Per tre anni si è trattato di un caso rimasto senza colpevole, fino a quando, con un colpo di scena degno di una serie televisiva, la scientifica riuscì con un metodo innovativo, che sarà oltretutto studiato come Cases History nelle università di criminologia, a individuare l’uomo che si celava dentro al frammento di Dna noto come “Ignoto 1” fosse il muratore di Brembate.

Leggi anche: Processo Yara Gambirasio, Bossetti: “Non siate complici del più grande errore giudiziario del secolo”

Delitto Gambirasio, parla l’avvocato di Bossetti

Ndrangeta
Bologna, party vietato interrotto dai carabinieri (Facebook)

E negli ultimi giorni, l’avvocato di Massimo Bossetti è tornato a parlare con i giornalisti rivendicando l’innocenza del suo assistito. Bossetti infatti, non ha mai confessato e si è sempre dichiarato estraneo alla vicenda. D’altronde, il Dna è sostanzialmente l’unica vera prova che ha portato alla sua condanna. L’accusa infatti non è mai riuscita a fornire un vero movente che possa aver portato l’uomo a compiere un gesto così atroce. 

Leggi anche: Caso Yara, l’avvocato di Bosetti: “Chiedo il riesame, ci sono stati errori!”

Salvagni, intervistato dall’emittente Cusano TV ha dichiarato che l’uomo non ha mai perso la speranza di dimostrare la propria innocenza. L’avvocato ha inoltre garantito che farà tutto quello che è in suo potere per ottenere una revisione del processo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui