Inter, cessione societaria ad un passo: le mosse della BC Partners

0

Inter, cessione societaria ad un passo: le mosse della BC Partners. Suning è sempre più vicina ad uscire di scena dal mondo nerazzurro

Suning Inter
Inter, cessione societaria ad un passo: le mosse della BC Partners (foto: Getty)

La notizia della cessione societaria dell’Inter tiene banco ormai da giorni. I problemi finanziari di Suning, legati alle volontà del governo cinese di ridimensionare gli investimenti nel calcio, hanno costretto la società nerazzurra a guardarsi intorno. All’orizzonte si sono appalesati gli investitori del fondo BC Partners (con l’advisory Tifosy) per rilevare almeno il 51% delle quote societarie. Secondo le ultime indiscrezioni, riportate da Carlo Festa sul Sole 24 Ore, all’orizzonte ci sarebbe un aumento di capitale da parte degli inglesi, a cui non prenderebbe parte Suning, consentendo agli acquirenti di portare a casa la maggioranza delle azioni (51%).  Ora resta solo da capire quale sarà la mossa del colosso di Nanchino, nel gestire la sua uscita di scena. Mantenere comunque una parte azionaria, magari in attesa di capire le future mosse politiche di Pechino, oppure mollare definitivamente la presa, rimettendoci anche parecchi soldi. Gli investimenti nel corso di questi anni sono stati piuttosto cospicui, così come le sponsorizzazioni che hanno sostenuto le casse dell’Inter. Un contraccolpo che ha portato attualmente i nerazzurri a finire in completa autogestione.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, Cristiano Ronaldo vìola le norme: tifosi increduli

LEGGI ANCHE >>> Squalifica Ibrahimovic, maxi stangata in arrivo: l’indiscrezione

Inter, cessione societaria ad un passo: BC Partners rileva il 51% delle quote

Inter
Inter, cessione societaria ad un passo: le mosse della BC Partners (Foto: Getty)

Volendo rimanere strettamente su discorsi calcistici, il problema in casa Inter riguarda il pagamento degli stipendi. La vittoria in Coppa Italia contro il Milan ha gettato sotto il tappeto un bel po’ di polvere. La soddisfazione per aver portato a casa il derby ha nascosto la preoccupazione che serpeggia dalle parti della Pinetina. Conte sa benissimo che non potrà contare su nuovi acquisti e sta cercando di mantenere la calma tra i giocatori. Entro il 16 febbraio dovrebbero essere versati gli emolumenti di luglio, agosto e probabilmente gennaio. Per la proroga delle mensilità restanti, ovvero novembre e dicembre, servirà il benestare dei tesserati, per ora non tutti concordi. La speranza del tecnico salentino in primis, è quella di vedere il passaggio societario completarsi prima della primavera, tranquillizzando un ambiente che crede nell’obiettivo scudetto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui