Kuwait, si sono dimessi tutti i ministri: le cause

0

Tutti i ministri del Kuwait hanno presentato le dimissioni al primo ministro per delle controversie con il Parlamento: la vicenda

kuwait
kuwait

Quest’oggi si sono dimessi tutti i ministri del Kuwait, appena un mese dopo la formazione del governo. Le cause pare vadano attribuite a controversie con il parlamento.

Secondo quanto riferito dall’agenzia ufficiale locale, il vice primo ministro Sheikh Hamad Jaber Al-Ali Al-Sabah ha presentato le dimissioni dei membri del gabinetto al primo ministro Sheikh Sabah Al-Khaled Al-Sabah a causa degli “attuali sviluppi riguardanti il rapporto tra l’Assemblea nazionale e governo”.

LEGGI ANCHE—> Maltempo in Spagna, oggi la giornata più fredda degli ultimi 20 anni

Kuwait, l’accusa del Parlamento al Presidente del Consiglio

Le richieste di dimissioni, per essere approvate, dovranno essere presentate all’emiro Nawaf al-Ahmad Al-Sabah. Quello kuwaitiano è l’unico paese del Golfo con un parlamento totalmente eletto con ampi poteri e capacità di licenziare i ministri.

LEGGI ANCHE—> Usa, bloccata la condanna a morte per Lisa Montgomery

Le dimissioni arrivano a seguito dell’annuncio da parte di trentotto parlamentari del loro sostegno ad una richiesta di interrogazione del Presidente del Consiglio con l’accusa di aver violato la Costituzione con la formazione del suo governo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui